Articolo

"Tecnologie e soluzioni per la Smart City" : facciamo il punto sulle nostre Call

Amministrazioni, Università, Enti di ricerca, associazioni di cittadini, makers, start up e aziende: quasi 200 i soggetti che hanno risposto alle 3 call lanciate a luglio da FORUM PA e Smart City Exhibition, volte ad individuare tecnologie intelligenti, soluzioni applicabili a diversi ambiti (health, risparmio energetico, disabilità, mobilità sostenibile ecc.) e progetti tesi a migliorare la qualità della vita delle donne nell’ambito urbano. In palio la partecipazione alla terza edizione di #SCE2014 e la possibilità di illustrare la propria idea ad un pubblico selezionato.

E’ stato il settore privato a segnare la partecipazione più alta. Aziende e start up, ma anche cittadini, riuniti in associazioni o singolarmente, sono stati i protagonisti della nostra iniziativa “Tecnologie e soluzioni per la Smart City”. Ben 127 soggetti, contro i 64 del pubblico (amministrazioni centrali e locali, Università ed Enti di ricerca).

Progetti che in molti casi hanno trovato delle amministrazioni che ci hanno creduto, investendo risorse umane e finanziarie, e si proponevamo per la loro replicabilità; in altri casi ancora sulla carta, ma ugualmente interessanti e alla ricerca di un partner o di un amministratore lungimirante. Tutti sono visibili sul nostro portale FORUM PA Challenge, pensato per essere un market place dell’innovazione in cui andare a pescare idee e soluzioni.

Un piccolo successo che testimonia la volontà di cambiamento, il fermento innovativo che attraversa da nord a sud la nostra penisola, come ha ben sintetizzato al termine della tre giorni di Bologna il Direttore generale di FORUM PA Gianni Dominici: energie vitali che vanno messe a sistema, per giovare del tutto del loro fattore propulsivo.

Il più propositivo è stato il Nord con 82 progetti sui quasi 200 prevenuti, ma è il Lazio al top della nostra personale classifica delle regioni con il maggior numero di proposte e progetti per la città intelligente, seguito a lunga distanza dall’Emilia Romagna (29) e la Lombardia (26). La Sicilia è la più propositiva delle regioni del Sud con 13 progetti, contro gli 11 della Campania, i 9 della Puglia e gli 8 della Sardegna.

Quindi se in linea generale si conferma la tendenza che vuole il Nord più attivo del Centro e del Sud, parliamo comunque di differenze non marcate, ma anzi si evidenzia la diffusa esigenza di trovare risposte e soluzioni ai problemi quotidiani del vivere urbano.

Vuoi saperne di più sui progetti selezionati?

Qui trovi i progetti selezionati dalla prima Call

Questi i prototipi scelti dalla seconda call per essere mostrati in fiera

Call di genere, qui scopri i vincitori

 

Your rating: Nessuno Average: 3 (2 votes)