Soluzioni e progetti a FORUM PA

ITALTEL a FORUM PA 2014: INSIEME PER COLLABORARE

Italtel partecipa al Forum PA 2014 per lanciare la nuova soluzione Collaboration at Work: una soluzione dedicata alla Pubblica  Amministrazione e alle Imprese, che esprime la capacità dell’azienda di progettare e realizzare nuove soluzioni che permettono alle persone di lavorare e comunicare in modo nuovo.   Per cogliere le opportunità offerte dalla rivoluzione digitale in atto, Italtel è da tempo impegnata a sviluppare soluzioni dedicate a aspetti diversi del vivere quotidiano, come Officin@ PA: un’offerta composta da laboratori specifici rivolti alla Pubblica Amministrazione centrale e locale che indirizzano alcuni dei temi dell’Agenda Digitale quali Infrastrutture e Sicurezza, Smart Communities e, in particolare, Comunicazione Unificata & Collaborazione.

L’adozione di soluzioni di Collaborazione favorisce il miglioramento delle comunicazioni interpersonali e di gruppo, garantisce ad ogni dipendente la possibilità di accedere a dati e applicazioni in qualunque momento, senza vincoli di localizzazione e abilita efficaci metodologie di gestione delle relazioni con stakeholder esterni.

Frequentemente, la scelta delle migliori soluzioni disponibili nei diversi settori applicativi implica che all’interno della Pubblica Amministrazione o dell’Azienda coesistano tecnologie di tipo diverso. Italtel propone Collaboration At Workun’architettura integrata che consente di risolvere tutti i problemi di interoperabilità, attribuendo un preciso ruolo funzionale ai diversi vendor coinvolti e garantendo una esperienza d’uso unificata ed ergonomica. L’architettura consente anche di governare il percorso temporale di convergenza alla tecnologia IP, ipotizzando di partire dall’interno della PA o dell’azienda con la sostituzione del PBX tradizionale, proseguire con la migrazione alla tecnologia IP del collegamento verso l’Operatore telefonico e infine allargare i confini operativi e funzionali della PA o dell’azienda, includendo i soggetti che fanno parte del suo eco-sistema (distretti produttivi, supply chain, collaboratori temporanei, etc.).

L’esperienza d’uso unificata, garantita da Collaboration At Work, permette di migliorare e velocizzare i processi interni, incrementando la produttività personale e di gruppo, supportando la mobilità dei dipendenti, ottimizzando l’impiego della videocomunicazione e delle conferenze multi-mediali, con ulteriori ricadute positive in termini di riduzione delle spese per viaggi e trasferte.

Trasportare voce, dati e video su una rete IP convergente, abbandonando la tecnologia TDM tradizionale, consente importanti razionalizzazioni dei costi. L’implementazione di una connessione IP verso l’Operatore abilita significativi vantaggi economici e operativi. Il risparmio, in termini di costi complessivi per servizi di Telecomunicazioni, riferito a soluzioni tradizionali, è nell’ordine del 30%-50%.

La tecnologia WebRTC permette inoltre di effettuare e ricevere chiamate audio e video e beneficiare di un catalogo esteso di servizi di collaborazione e di conferenza direttamente dal browser, senza dover installare alcun client.

Nella progettazione e realizzazione di Collaboration At Work Italtel ha messo in gioco i suoi valori differenzianti: capacità di realizzare prodotti proprietari a integrazione delle soluzioni di mercatosolide partnership con i principali vendor, presenza di numerosi tecnici certificati, vasti test plant per monitoraggio e sperimentazione di servizi di rete.

Il giorno mercoledì 28 maggio alle ore 11.45 all’interno del convegno “favorire lo sviluppo di un’imprenditoria moderna e innovativa fondata sulla collaborazione e le reti d’impresa” verrà presentata la soluzione Collaboration At Work, che mette in evidenza la capacità di Italtel di operare come azienda a supporto della PA perché:

  • ha un posizionamento di eccellenza nella comunicazione unificata, nella collaborazione e nel trattamento del Video e della Voce ad alta definizione;

  • conosce e guida l’evoluzione delle reti digitali fisse e mobili, della loro integrazione, della loro protezione e messa in sicurezza, grazie all’eccellenza tecnologica e realizzativa espressa nel settore delle TLC  in Italia e all’estero;

  • governa meccanismi cruciali come la Quality of Services (QoS) e i Service Level Agreement(SLA),che permettono di erogare servizi a valore aggiunto, congiuntamente al Cloud che rappresenta uno dei modelli di delivery più promettenti;

  • è un system integrator italiano che investe in Ricerca e Sviluppo in Italia ed è in grado di operare su tutto il ciclo di vita del servizio;

  • conosce ed ha apportato un contributo “digitale” nella razionalizzazione dei processi della PA e nella realizzazione e trasformazione di alcune infrastrutture di rete e di Data Center di importanti organizzazioni. 

Nessun voto