Articolo

Tutti i provvedimenti del Decreto Crescita 2.0 (o digitalia?)

Quello che è certo è che dopo 5 mesi di attesa (era già stato annunciato per la metà di giugno) il Decreto legge contenente le norme sulla digitalizzazione del Paese è stato finalmente approvato dal Consiglio dei Ministri di giovedì scorso (4 ottobre 2012). Quello che è ancora incerto, invece, è se e come sarà possibile rispettare tutte le disposizioni – e sono tante – soprattutto in questo momento a cavallo del cambio di legislatura.

I temi toccati dal Decreto “Misure urgenti per l’innovazione e la crescita: agenda digitale e start-up”, già ribattezzato “Decreto Crescita 2.0”, sono tantissimi (molti più di quelli previsti nell'annunciato Digitalia) e vanno dalla digitalizzazione della PA, alle infrastrutture di rete, dai trasporti intelligenti alle agevolazioni per la creazione di imprese innovative, dall'attrazione degli investimenti alle liberalizzazioni nel settore assicurativo, fino alle comunità intelligenti.

Abbiamo provato ad analizzare la bozza entrata in Consiglio giovedì (il testo approvato non è ancora stato pubblicato) e a riassumere in maniera schematica e – necessariamente – sintetica i provvedimenti più rilevanti del Decreto, rimandando l'analisi approfondita dei singoli provvedimenti ad articoli di approfondimento che pubblicheremo nei prossimi giorni.

Argomento

Cosa prevede il decreto

Rimandi a nuova normativa

Note

Agenda digitale

Relazione annuale sullo stato di attuazione dell'agenda digitale italiana secondo quanto prescritto dal decreto-legge 5/2012

 

 

Carta di identità elettronica

La nuova carta di identità elettronica dovrà svolgere anche le funzioni della tessera sanitaria

 

Non è ancora certo se saranno previsti fondi straordinari e di che entità (il testo definitivo ancora non è noto)

Anagrafe nazionale

Presso il Ministero dell’interno viene creata l’Anagrafe nazionale della popolazione residente (ANPR) che acquisirà telematicamente tutti i dati dalle anagrafi comunali e da quella dei cittadini residenti all'estero

Decreto di definizione dei tempi e delle modalità di attuazione

Entro 60 giorni regolamento per l' adeguamento di tutta la normativa

 

Censimento continuo della popolazione

Istituzione del Censimento permanente e dell'Archivio nazionale delle strade e dei numeri civici (ANSC).

Istituzione della Commissione per la garanzia della qualità dell’informazione statistica

Entro 60 giorni Decreto per stabilire tempi e modalità del censimento e dell'ANSC.

Entro 90 giorni regolamento per l'adeguamento del sistema statistico nazionale

I componenti della commissione non percepiscono compensi

Domicilio Digitale

L'indirizzo PEC del cittadino viene inserito dell' ANPR dal 2013 le amministrazioni posso dialogare con il cittadino esclusivamente attraverso la PEC

Decreto con definizione delle modalità di comunicazione, variazione e cancellazione del domicilio digitale

Non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica

PEC

Obbligo della PEC anche per le nuove imprese individuali ed entro il 31 dicembre 2013 per quelle già esistenti

Entro sei mesi creazione dell'Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica

certificata (INI-PEC)

Entro 60 giorni regolamento per il funzionamento dell'Indice e per le regole di accesso

L'indice viene creato con l'ausilio delle strutture informatiche delle Camere di commercio senza ulteriori oneri.

Comunicazioni telematiche

Il mancato utilizzo delle modalità telematiche per lo scambio di documentazione tra amministrazioni è da considerare responsabilità disciplinare del dirigente.

Tutte le procedure per l’acquisto di beni e servizi da parte delle PA dovranno essere svolte esclusivamente per via telematica

 

 

Certificati di malattia

Tutte le certificazioni di malattia e di congedo parentale per i dipendenti pubblici dovranno essere rilasciate e trasmesse per via telematica.

Entro il 30 giugno 2013 Decreto per l'attuazione delle pratiche telematiche per la maternità (congedo parentale)

 

Biglietto elettronico

Tutte le società di trasporto pubblico devono avviare la bigliettazione elettronica

Viene incentivato il pagamento tramite dispositivi mobile

Decreto con le regole tecniche

 

Trasporto intelligente

Viene recepita la direttiva europea sui sistemi di trasporto intelligente

Entro 60 giorni Decreto con i requisiti per la progettazione e realizzazione degli ITS

 

Open data

Ove non espresso diversamente tutti i dati in possesso della pubblica amministrazione si intendono rilasciati sotto licenza aperta.

Definizione di un'agenda nazionale annuale per lo sviluppo degli open data & relazione annuale.

Nelle linee guida annuali devono essere incluse anche indicazioni sull'ontologia della PA (linked open data).

 

Le attività di apertura e rilascio dei dati rientrano tra i parametri di valutazione delle performance dirigenziali.

Non sono previste risorse aggiuntive

Accessibilità e trasparenza

Ogni amministrazione deve pubblicare on line annualmente gli obiettivi di accessibilità della propria amministrazione.

L'agenzia digitale vigila sull'osservanza di questa norma

 

Gli obblighi di accessibilità rientrano tra i parametri di valutazione delle performance dirigenziali

Fascicolo elettronico dello studente

Dall’anno accademico 2013-2014 viene introdotto il fascicolo elettronico dello studente, che contiene tutti i documenti, gli atti e i dati inerenti la carriera dello studente . Per facilitare la mobilità nazionale ed internazionale.

 

Non devono risultare ulteriori oneri per le amministrazioni (non sono previsti finanziamenti specifici)

Libri di testo digitali

Dall'anno scolastico 2013-2014, i libri di testo adottati nelle scuole dovranno essere esclusivamente digitali o misti.

 

La scuola deve assicurare la disponibilità dei supporti tecnologici necessari alla fruizione dei contenuti digitali

e-learning

Dall’anno scolastico 2012-2013, viene prevista la partecipazione di studenti in e-learning in caso di forte isolamento.

Ogni caso necessita di apposite convenzioni tra la scuola, la regione e il miur.

Non sono previsti fondi particolari

Fascicolo sanitario elettronico

 

Entro 90 giorni decreto con le specifiche tecniche e di sicurezza

Decreto sui sistemi di sorveglianza sanitaria

Regolamento per stabilire le regole di accesso

Non sono previsti fondi particolari

Anche il Ministero della Salute entra a far parte della Cabina di Regia sull'Agenda Digitale

Si possono creare infrastrutture sovraregionali

Ricetta digitale

Sostituzione entro sei mesi del cartaceo con i digitale (gradualmente fino al 90% nel 2015).

Dal 2014 le ricette elettroniche sono valide su tutti il territorio nazionale e non più solo nella regione.

Dal 2014 si digitalizza anche il sistema dei rimborsi delle ricette.

 

 

Cartella clinica

Si autorizza la conservazione delle cartelle cliniche anche solo in formato digitale (per il pubblico e per il privato)

 

 

Banda Larga

Sono stanziati 150 M per lo sviluppo della banda larga (2 Mb/s) anche nelle regioni del Centro Nord.

Entro 60 giorni decreto con le specifiche tecniche per evitare interferenze tra wi-Max e TV digitale terrestre.

 

Per il Mezzogiorno erano già stati stanziati circa 600 milioni.

Opere infrastrutturali per la posa di cavi e fibre

Vengono snellite e semplificate le procedure di scavo e gli oneri amministrativi.

Viene eliminata la tassa comunale di occupazione di suolo pubblico per la posa della fibra.

Diritto di accesso per gli operatori alle parti comuni degli edifici per la realizzazione della rete.

Decreto con le regole per lo scavo per la posa della fibra.

 

Pagamenti elettronici

Tulle le pubbliche amministrazioni e i gestori di servizi pubblici sono tenuti ad accettare pagamenti elettronici, comprese le carte di debito.

Commercianti e imprese sono tenuti ad accettare pagamenti tramite carte di debito.

Linee guida per la specifica dei codici identificativi del pagamento .

Decreto per le specifiche tecniche sui pagamenti tramite dispositivi di telefonica mobile.

Uno o più decreti per l disciplina di pagamento tramite carte di debito.

Sui siti delle amministrazioni nelle richieste di pagamento c'è l'obbligo di pubblicare i codici IBAN

Non sono previsti fondi specifici.

Giustizia digitale

Digitalizzazione del “biglietto di cancelleria” e di tutte le comunicazioni a cura della cancelleria.

Uno o più decreti per individuare i responsabili.

Multe per chi non si fa trovare adempiente (10 volte l'importo del diritto di copia).

Vengono stanziati 3 milioni di euro in due anni per l'adeguamento informatico e la formazione.

Procedure fallimentari

Le comunicazioni avverranno tramite PEC.

Viene resa obbligatoria l’indicazione dell’indirizzo di posta elettronica da parte di ciascun creditore nella domanda di ammissione al passivo.

 

 

Ricerca e sviluppo

L'Agenzia Digitale promuove grandi progetto di ricerca in linea con Horizon 2020 (programma europeo).

.

Definizione dei temi di ricerca, delle aree tecnologiche e dei requisiti di domanda pubblica.

Entro 90 giorni linee guida per gli appalti innovativi.

Decreto per disciplinare l'accesso ai fondi.

Stanziati 70 milioni a valere sul Fondo per la crescita sostenibile. Premi per le amministrazioni che aggregano domanda di innovazione.

Comunità intelligenti

All'agenzia Digitale viene dato mandato di promuovere lo sviluppo delle comunità intelligenti; promuovere un piani nazionale annuale; emanare linee guida; istituire e gestire la piattaforma per le comunità intelligenti; istituire il catalogo del riuso.

È istituito presso l’Agenzia per l’Italia digitale il Comitato tecnico delle comunità intelligenti .

Decreto per definire lo “statuto” da sottoscrivere per ricevere il riconoscimento di Comunità intelligente.

Entro 120 giorni regolamento tecnico per la piattaforma.

Definizione del sistema di monitoraggio e valutazione.

Ai membri del comitato non spettano compensi.

Penalizzazioni per le amministrazioni non “open” (non riusano, non aprono i dati, non partecipano al monitoraggio).

Contrasto delle frodi assicurative

L'Istituto per la vigilanza sulle assicurazioni private e di interesse collettivo (IVASS) viene incaricato di vigilare sulle frodi assicurative.

Decreto sulle modalità di connessione delle banche dati a cui può accedere IVASS.

 

Liberalizzazioni nel settore assicurativo

Vengono abolite nel Codice delle Assicurazioni Private le clausole di tacito rinnovo eventualmente previste dal contratto.

Obbligo di consultazione on line “dell'estratto conto” della propria polizza assicurativa.

Possibilità per gli intermediari di collaborare con altre compagnie.

Decreto con la definizione di un contratto assicurativo “base” RCA.

Entro 90 giorni regolamento per la pubblicazione on line.

Entro 90 giorno regolamento sugli standard informatici e formativi per il settore assicurativo.

 

Società di mutuo soccorso

Viene aggiornata la norma che le regola, datata 1886. (iscrizione al registro delle imprese).

 

 

Start-up innovative

Viene definita la start-up innovativa, la start-up a vocazione sociale e l'incubatore.

Istituzione di un'apposita sezione “start-up” nel registro delle imprese.

Alle start-up vengono concesse una serie di deroghe agli obblighi delle altre società (semplificazione di alcuni oneri di bilancio, possibilità di cessione di quote tipiche delle spa, esenzione dell'imposta di bollo, appositi disposizioni contrattuali...)

Decreto per lo stanziamento di ulteriori fondi dedicati al Mezzogiorno.

Disponibili 200 milioni di euro da parte di CdP e Fondo Italiano per gli Investimenti.

Incentivi all’investimento in start-up innovative

Detrazione per gli anni 2013, 2014 e 2015 (dal 19% al 27%) delle somme investite in imprese start-up innovative.

 

 

Crowfunding

Viene introdotta un’apposita disciplina per la raccolta di capitale di rischio da parte delle imprese start-up innovative attraverso portali online.

Entro 90 giorni disposizioni attuative da parte della Consob.

Decreto sull'accesso gratuito al Fondo di Garanzia.

 

Diffusione della cultura imprenditoriale

Campagna di sensibilizzazione per i giovani delle scuole.

Monitoraggio annuale sullo stato di attuazione del provvedimento.

 

Stanziati 450mila euro l'anno per il monitoraggio.

Infrastrutture

Credito di imposta al 50% per la realizzazione di nuove infrastrutture.

 

 

Investimenti esteri

Viene istituito il DeskItalia un unico punto di coordinamento a cui potranno far riferimento i soggetti imprenditoriali che abbiano intenzione di realizzare investimenti di tipo produttivo e industriale sul territorio italiano.

Relazione annuale con proposte di semplificazione.

Entro 60 giorni le Regioni individuano l'ufficio dedicato al dialogo con Deskitalia.

 

Energia

Proroga di un anno (dal 31-12-2012 al 31-12-2013) per la realizzazione del progetto cosiddetto “carbone pulito” (Carbosulcis). E proroga di tre anni (fino al 31-12-2015) del servizio per la cosiddetta “superinterrompibilità” elettrica per la Sicilia e la Sardegna).

 

 


 

 

 

Your rating: Nessuno Average: 4.8 (13 votes)

Commenti

Ottimo! (per gli aspetti di sviluppo informatico)

Il Decreto Crescita 2.0 ha contenuti ottimi.
Occorre ora capacità realizzativa, impiegando anche buoni e collaudati metodi di realizzazione di programmi di progetti (Programme and Project Management), nei quali in Italia dobbiamo sforzarci di migliorare.
E' molto urgente realizzare questi programmi di crescita e di impiego di Internet e di tecnologie digitali.
Secondo il sito http://thewebindex.org/ di Tim Berners-Lee l'Italia è solo al 23° posto nell'impiego di Internet. A titolo di paragone il Cile (!) è al 19° posto: dobbiamo affrettarci a recuperare.

Open Data: obbligo e applicabilità

Analizzando l'art. 9 del Decreto Crescita 2.0 emerge che, ove non espresso diversamente, tutti i dati e i documenti in possesso della pubblica amministrazione si intendono rilasciati sotto licenza aperta.

Questo significa che una Pubblica Amministrazione dovrà esplicitamente dichiarare in forma pubblica quali dati non sono rilasciati sotto licenza aperta (ad es. perchè sottoposti a segreto istruttorio o a leggi sulla privacy, sulla proprietà intellettuale, sul segreto di Stato ...) ? In caso affermativo la PA deve anche produrre le motivazioni a supporto ?

Gli obblighi sugli Open Data, derivanti dal Decreto Crescita 2.0 si applicano anche alle Autorità indipendenti, come la Banca d'Italia, la Consob, l’Isvap, l’Autorità garante della concorrenza e del mercato, ecc... (cfr. doc.to ISTAT http://censimentoindustriaeservizi.istat.it/istatcens/wp-content/uploads... ) ?