News

L'INAIL si prepara ad essere "all digital"

Avviata la fase operativa che entro il primo semestre dell'anno prossimo porterà all'utilizzo esclusivo dei servizi telematici nelle comunicazioni tra l'INAIL e i datori di lavoro. Una novità all'insegna dell'innovazione e dell'efficienza, che porta a compimento il programma di informatizzazione realizzato dall'Istituto nell'ultimo decennio.

È partita oggi 28 settembre la fase operativa che entro i prossimi nove mesi, sulla base del cronoprogramma reso pubblico a fine luglio, porterà all'utilizzo esclusivo dei servizi telematici nelle comunicazioni tra l'INAIL e i datori di lavoro, sulla base di quanto stabilito dal Codice dell'amministrazione digitale e dalle successive disposizioni normative che prevedono la progressiva informatizzazione dei rapporti tra aziende e pubblica amministrazione, definendo il principio della "telematizzazione obbligatoria".

Il programma di informatizzazione dei servizi INAIL è stato definito in accordo con le associazioni datoriali, nel rispetto di quanto disposto dal Dpcm del 22 luglio 2011, che fissa al primo luglio 2013 il termine ultimo per il passaggio all'utilizzo esclusivo dei servizi telematici, e porta a definitivo compimento l'imponente strategia di sviluppo seguita dall'INAIL nell'ultimo decennio, all'insegna della cultura dell'innovazione, della multicanalità e della sburocratizzazione. L'informatizzazione consente infatti di operare una significativa reingegnerizzazione delle attività, liberando risorse dalle funzioni di minore valore aggiunto e potenziando quelle di back-office.

Il percorso stabilito tiene conto della necessaria riorganizzazione cui sono chiamate le stesse imprese. Per questo, le prime tappe riguardano i servizi per i quali il ricorso a modalità informatizzate da parte delle aziende è, in generale, già ampiamente diffuso. In particolare, a partire da oggi è obbligatorio operare solo per via telematica, utilizzando gli applicativi disponibili nel "Punto cliente" sul portale dell'Istituto, per la denuncia di inizio e cessazione di attività, nei casi in cui non è obbligatoria la comunicazione unica al registro delle imprese, la denuncia di nuovo lavoro a carattere temporaneo e le denunce retributive per i contratti di somministrazione.

Aiuto in tempo reale con Contact Center e navigazione assistita

In questa fase di transizione l'aiuto all'utenza è garantito anche attraverso il Contact Center multicanale, che risponde al numero verde gratuito 803164, il servizio INAIL Risponde, disponibile nell'area contatti del portale dell'Istituto e i servizi di chat e co-browsing, un'innovativa modalità di contatto attivabile durante l'utilizzo dei servizi online nell'area "Punto Cliente", per ricevere assistenza in tempo reale e condividere il desktop del proprio computer con gli operatori del Contact Center dell'Istituto. Nella pubblica amministrazione la messaggistica istantanea si è diffusa nella logica della multicanalità, come strumento di supporto per comunicare e dialogare con l'utenza, e l'INAIL è uno dei primi enti ad aver sperimentato chat e co-browsing con un buon livello di gradimento da parte dell'utenza.

FONTE: Inail

 

 

Nessun voto