News

MiglioraPA compie un anno. La soddisfazione e le considerazioni in "2.0" per il futuro

MiglioraPA compie in questi giorni un anno.
FORUM PA 2012, con un convegno dedicato, ha simbolicamente segnato il primo compleanno di questo progetto a cui il Dipartimento della Funzione Pubblica, in collaborazione con FORUM PA e Lattanzio Associati ha lavorato con l’obiettivo di offrire, alle amministrazioni dell’Obiettivo Convergenza, assistenza nell’utilizzo degli strumenti realizzati dal Dipartimento per la gestione del Customer satisfatcion e di sensibilizzare sul tema tutte la amministrazioni italiane.

Abbiamo chiesto a Pia Marconi, Direttore Ufficio per la Modernizzazione delle Pubbliche Amministrazioni - Dipartimento della Funzione Pubblica e a Gianni Dominici, Direttore generale di FORUM PA una prima valutazione di questi 12 mesi di lavoro, che hanno visto numerose amministrazioni coinvolte su attività in presenza e on line.

E’ unanime la soddisfazione sui numeri e l’interesse rilevato sui territori come sulle attività di awareness bulding e formazione portate avanti con un ricco programma di webinars e aule virtuali, che hanno registrato rispettivamente oltre 400 e 2000 presenze.

Gianni Dominici
sottolinea che “c’è domanda forte di formazione e aggiornamento, soprattutto in chi lavora nella pubblica amministrazione del sud”. E’ stata un grande soddisfazione – continua - vedere come, oltre alle presenze istituzionali, i seminari territoriali abbiano visto una partecipazione numerosa e molto attiva da parte di numerosi funzionari pubblici che si sono resi disponibili, per l’intera giornata prevista, a interagire, a discutere, ad approfondire, fino a decidere di portare avanti percorsi di CSM nelle proprie amministrazioni”.
In quest’ottica questi mesi di lavoro sono stati un’importante palestra, se è vero, come sostiene il direttore di FORUM PA, che “dobbiamo stare attenti e lavorare per far sì che non si isolino ancora maggiormente quanti nella pubblica amministrazione italiana sono intenzionati a lavorare e a confrontarsi per il cambiamento e il miglioramento”.

Pia Marconi sottolinea in particolare l’importanza di lasciare strumentazione e competenze alle ammistrazioni sul territorio che vadano oltre il progetto. Sugli elementi da sviluppare ulteriormente si è detta convinta che “esiste la necessità di lavorare di più sulla piena articolazione e integrazione della Customer satisfaction nel sistema complessivo della gestione della perfomance, secondo il decreto n. 150/2009."

Sulle nuove frontiere del Customer satisfaction management concordano: non può prescindere da una maggiore e più autentica trasparenza e da processi di policy making realmente condivisi e partecipati.

Leggi il testo integrale dell'intervista a Gianni Dominici "Customer Satisfaction Management: quali considerazioni dopo un anno di MiglioraPA?" su qualitapa.gov.it

 

Your rating: Nessuno Average: 3 (1 vote)

Contenuti del Dossier