Soluzioni e progetti a FORUM PA

OpenPRJ a FORUM PA 2012

OpenPRJ partecipa al FORUM PA 2012 nell’ambito dell’Open Innovation Lab per presentare la propria soluzione Open Source: jValidator. Si tratta di un software dedicato alla validazione e al trattamento dei flussi informativi, che si propone di garantire la consistenza di una banca dati. Il tutto per contribuire a migliorare il processo di digitalizzazione, messo in atto dalla Pubblica Amministrazione.
Padiglione 8 stand 26A - Open Innovation Lab

 La scheda di presentazione a cura di OpenPRJ.

La OpenPRJ è una software house italiana dedita, dal 2004, alla consulenza informatica e specializzata nello sviluppo di software basati su tecnologie Open Source e Mobile Applications.

La scelta di partecipare al Forum Pa 2012 nasce dalla volontà di presentare la propria soluzione Open Source per contribuire a migliorare il processo di digitalizzazione, messo in atto dalla Pubblica Amministrazione nell'ultimo periodo; contribuendo, così, a diffondere l'innovazione nell'ambito pubblico.

L'invito della OpenPRJ è quello di porre l'attenzione, quando si parla di informatica pubblica, sui software Open Source all'interno della PA, sottolineandone i benifici tecnici ed economici.

La scelta di adottare un software Open Source permette di avere, a costi minimi, prodotti costantemente migliorati e personalizzati in base alle esigenze dell'ente pubblico, rendendo quindi la PA libera da monopoli e da sprechi economici.

La Pubblica Amministrazione tratta quotidianamente milioni di flussi informativi  e la correttezza di questi dati in entrata è di fondamentale importanza per la consistenza delle informazioni che ne derivano.

La problematica del “Data Quality” è molto sentita, ma allo stesso tempo sottovalutata; molto spesso, non si considera che i dati errati, ridondanti e incompleti possano rendere inutilizzabile una banca dati, compromettendo buona parte del lavoro.

Al tal proposito, la OpenPRJ presenta al Forum PA 2012, jValidator: il primo software Open Source sul mercato, dedicato alla validazione e al trattamento dei flussi informativi, che si propone di garantire la consistenza di una banca dati.

jValidator si pone, quindi,  come il Data Quality Firewall in grado di processare tutte le informazioni in entrata secondo regole di validazione formali e logiche definite o personalizzabili. Il software Open Source jValidator permette di configuare, senza particolari competenze tecniche, un Open Dataset ed alimentare periodicamente ed in maniera automatica la propria banca dati con informazioni puntuali e valide, senza necessità di “cleaning” manuali.

jValidator permette, inoltre, di monitorare costantemente i flussi informativi e di ricevere eventuali informazioni di anomalie o bug in tempo reale sia on line, sia attraverso applicazione mobile.

jValidator, quindi, si propone al Forum PA 2012 come il Data Quality Firewall Open Source che permette di migliorare, con estrema facilità e con una politica Open, un aspetto del processo di digitalizzazione della Pubblica Amministrazione italiana.

 

Your rating: Nessuno Average: 1 (1 vote)