Articolo

Big Society o Big Government?

"Non c’è bisogno di citare l’Alexis de Tocqueville del viaggio americano per ricordare che in una comunità politica l’associazionismo, il capitale sociale, la trama di coesioni di fatto ne costituiscono – prima ancora che le istituzioni giuridiche – la precondizione di unitarietà e, dunque, alla fine, di democraticità. Non c’è bisogno di citare il Robert Putman del “giocare a bowling da solo”, per ricordare la desertificazione dell’attuale contesto sociale, la fruizione solitaria della comunicazione elettronica, il fenomeno dei lavoratori isolati di massa, lo svuotamento delle chiese e dei luoghi di solidarietà condivisa, come partiti e sindacati. Tutti fenomeni (la broken society, le fratture sociali) che indeboliscono l’unitarietà della struttura profonda della comunità politica. E in definitiva la sua democraticità. Come ricostruire il tessuto sociale precondizionante una democrazia?"

Questo l'incipit del contributo di Andrea Manzella, Ordinario di diritto costituzionale e Direttore del Centro di studi sul Parlamento dell’Università Luiss di Roma, che ricompone i temi emersi nel convegno "Coesione sociale, Big society e sussidiarietà”, Camera dei deputati, 15 dicembre 2011. Vi proponiamo con piacere il testo integrale dell'interessante paper  "Big Society o Big Government'?" qui in pdf.

 

Your rating: Nessuno Average: 5 (1 vote)