Intervista

Idee per una PA migliore: "Barcode bidimensionali sul bollo auto"

Sessanta secondi per spiegare un'idea e i benefici che porterebbe nella PA. Continua il percorso che ci accompagnerà a conoscere alcune delle idee selezionate dal nostro contest "La tua idea per una PA migliore" e presentate con un breve video dagli stessi autori.

Ecco a voi l'idea #156 "Barcode bidimensionali sul bollo auto" presentata da Franco Carcillo

Ed ecco cosa diceva l'idea originale

"In alcuni paesi esteri la vettura porta sul parabrezzi un contrassegno (analogo al nostrobollo auto) che in piu' riporta i dati identificativi dell'autoveicolo su codice a barre bidimensionale (codifica open PDF-417) ben visibile..." [continua a leggere l'idea]

Your rating: Nessuno Average: 5 (3 votes)

Commenti

Bollo auto

In Italia non esiste l'obbligo di esporre il bollo auto da oltre dieci anni essendo stato tramutato da tassa di circolazione a tassa di possesso. Il tributo è regionale e i vigili non hanno nessuna competenza sulla materia (nè tanto meno possono elevare contravvenzioni). Esiste al riguardo un archivio tributario (in realtà ne esistono 20) nel quale vengono registrate le immatricolazioni e i passaggi di proprietà in maniera del tutto automatica. E altrettanto automaticamente viene rilevato (e sanzionato) chi non ottempera al tributo.
L'idea del collega potrebbe invece trovare una sua valenza nel controllo dei tagliandi assicurativi che hanno, a differenza del bollo auto, ancora il controllo su strada.