Soluzioni e progetti a FORUM PA

Corte dei Conti a FORUM PA 2011

Federalismo fiscale, legge di bilancio, etica, lotta alla corruzione e alle frodi comunitarie. Queste le principali tematiche affrontate dai master organizzati dalla Corte dei Conti nell'ambito di FORUM PA 2011. Obiettivo generale degli incontri: illustrare l'evoluzione delle funzioni della Corte dei Conti e favorirne la conoscenza da parte dei cittadini.
Padiglione 8 stand 3B
 
Una serie di master diffusi riguardanti l'evoluzione delle funzioni della Corte dei Conti, soprattutto in tema di federalismo fiscale, legge di bilancio, etica, lotta alla corruzione e alle frodi comunitarie, sono stati messi a disposizione dei partecipanti di FORUM PA 2011. In questo modo la Corte dei Conti ha scelto per il secondo anno di dare visibilità alle proprie strutture e favorire, così, una conoscenza dell'istituzione anche da parte dei cittadini. Una scelta in linea con l'apertura verso l'esterno del “Seminario di formazione permanente”, l'organismo istituito nel 1997 con il nome di “Seminario permanente sui controlli”. Si tratta di una scuola ma anche di un "laboratorio" dell'elaborazione culturale in materia di controlli, per stimolare la creazione di spazi di studio, di riflessione, di formazione, di maturazione e di scambio di esperienze sulle problematiche del settore. Obiettivo: da una parte, adeguare culture e professionalità interne all’istituto al nuovo modello di controllo; dall’altra, offrire occasioni di confronto anche ad amministrazioni diverse dalla Corte. Dopo aver assunto l'attuale denominazione in seguito alla recente riforma della Pubblica Amministrazione, l'organismo sta ora evolvendo nell'ottica di un’azione sempre più incisiva. Prevista, dunque, l’estensione della sua competenza all’area della giurisdizione e a quella amministrativa, con l’obiettivo di assicurare la formazione continua nell’ambito delle strutture della Corte dei conti. Altra novità è rappresentata dal superamento di una formazione limitata all'interno, con l'estensione dell'erogazione dei servizi anche all'esterno.

Ecco una carrellata fornita dalla Corte dei Conti sui contenuti dei master che si sono tenuti a FORUM PA 2011:

L’evoluzione delle funzioni della Corte dei Conti – La nomofilachia nell’attività di controllo e consultiva.
Il potere delle sezioni riunite di affermare principi a carattere di “orientamento generale” nei confronti delle sezioni competenti a pronunciarsi in materia consultiva e di controllo.

L’evoluzione delle funzioni della Corte dei Conti – Le nuove frontiere della Responsabilità amministrativa nel sistema delle responsabilità pubbliche.

L’evoluzione delle funzioni della corte dei conti – La giurisdizione della Corte dei conti sulle società a partecipazione pubblica.
La questione delle società di diritto privato con partecipazione azionaria da amministrazioni ed enti pubblici. Analisi delle recenti pronunce della Corte di Cassazione e ricostruzione logico-argomentativa.

L’evoluzione delle funzioni della Corte dei conti – Etica e legalità: le regole di comportamento: strumenti per la prevenzione e il contrasto della corruzione.
Inquadramento costituzionale: art. 97 della Costituzione: i principi di legalità, buon andamento ed imparzialità; lo status del pubblico dipendente; l’art. 54 della Costituzione; la disciplina del rapporto di lavoro tra legge e contratto alla luce della cosiddetta privatizzazione del rapporto di lavoro; peculiarità e perduranti differenze rispetto al lavoro privato. In particolare il regime delle incompatibilità; il codice disciplinare; il codice etico e di comportamento; la dirigenza pubblica: il ruolo della dirigenza nell’azione di contrasto e prevenzione dei fenomeni di corruzione alla luce del d.lgs. n. 150/ 2009. Strumenti per la prevenzione e contrasto della corruzione. Analisi economica della corruzione della pubblica amministrazione in Italia.

L’evoluzione delle funzioni della corte dei conti – I temi cruciali del controllo preventivo di legittimità.
La riforma dei controlli: gli atti soggetti a controllo e il procedimento. La riduzione dell’area degli atti sottoposti a controllo e problema dell’impatto economico-sociale dell’atto sottoposto a controllo. Quadro di sintesi delle deliberazioni più rilevanti. Il controllo sulle consulenze e gli incarichi e sulle ordinanze in materia di protezione civile.
 

L’evoluzione delle funzioni della corte dei conti – Le prospettive della riforma della contabilità pubblica.
La riforma del bilancio, ovvero le novità del sistema  e le implicazioni applicative. Il processo di adeguamento delle regole di gestione del bilancio e di coordinamento della finanza pubblica agli obblighi derivanti dall’ordinamento comunitario e ai nuovi rapporti economici e finanziari che scaturiscono dal processo di attuazione del federalismo fiscale. Criticità del ciclo programmatario dettato dalla legge 196/2009, con particolare riguardo alla decisione di finanza pubblica (dfp). La collaborazione interistituzionale nel quadro del federalismo; la flessibilità del  bilancio; il bilancio di cassa; impatto della legge 196/2009 con le normative di settore in particolare nell’ambito della contrattualistica pubblica e dell’organizzazione amministrativa. Il passaggio alla contabilità economica; dalla misurazione del patrimonio finanziario alla misurazione del patrimonio complessivo; principi contabili e indicatori (ias, ifrs).
 
L’evoluzione delle funzioni della Corte dei conti – La Corte dei conti ed il Federalismo fiscale.
Sintesi dei temi del federalismo fiscale dalla prospettiva della Corte, vista quale organo di garanzia della finanza pubblica per le funzioni esercitate ex art. 7 della legge n. 131/2003  e nel contesto del coordinamento della finanza pubblica. Analisi delle questioni che attengono l’evoluzione concreta di un sistema di reale autonomia finanziaria intesa a migliorare la prestazione dei servizi ai cittadini, in un contesto di effettiva responsabilizzazione degli enti in un quadro supportato da meccanismi perequativi.

L’evoluzione delle funzioni della corte dei conti – La funzione della nomofilachia nella giurisdizione contabile.
Le sezioni riunite e la funzione nomofilattica. Il rilievo ordinamentale  della funzione decisoria della pronuncia delle sezioni riunite sui giudizi che presentano una questione di diritto già decisa  in senso difforme dalle sezioni giurisdizionali, centrali  o regionali o su quelli che presentino  una questione di massima di particolare importanza.

Nessun voto