Espositori informano

Watson al FORUM PA: l'analitica per la Pubblica Amministrazione

Comunicato stampa. Le organizzazioni del settore pubblico si trovano oggi di fronte a numerose sfide che ne condizionano le attività: una mole di richieste provenienti da una cittadinanza sempre più esigente, un complesso di pressioni sociali ed economiche, così come la necessità di gestire una vera e propria esplosione delle informazioni che costituiscono la base delle loro attività. In particolare questo enorme volume di dati, se analizzati e utilizzati in maniera corretta, possono condurre a decisioni più rapide e intelligenti e, conseguentemente, a una Pubblica Amministrazione più efficiente e trasparente.

Gli strumenti di analytics rappresentano la chiave di volta per raggiungere questo obiettivo, come è dimostrato anche da una recente ricerca - The power of analytics for public sector - che IBM Institute for Business Value ha condotto intervistando 100 responsabili di organizzazioni pubbliche di tutto il mondo. I risultati hanno permesso di classificare le organizzazioni in 4 categorie, in relazione al grado di competenza, expertise e adozione degli strumenti di analytics: Starters, Foundation Builders, Practitioners and Virtuosos.

 

In generale si assiste a una sempre maggiore consapevolezza circa l’importanza degli strumenti di analisi per districarsi nel “paradosso dei dati” – troppi dati, troppo pochi insight – e per garantire l’affidabilità di quelle informazioni su cui si basano le decisioni che dovranno essere prese.
D’altro canto solo un terzo degli intervistati è conscio che il panorama di incertezza e imprevedibilità in cui si trova a operare deve condurre a nuovi modi di agire, così come solo il 30% afferma di spendere il proprio tempo in sofisticate analisi predittive piuttosto che nella semplice raccolta e organizzazione dei dati.
In particolare, Starters e Foundation Builders basano le loro analisi più sull’esperienza e sul talento individuale che non su approcci sistematici e strumenti ad hoc, fattori che limitano la loro attività agli eventi presenti e consentono una ridotta misurabilità dei risultati.
Practioners e Virtuosos si dimostrano invece molto avanti nella capacità analitica- strumenti e tecnologie capaci di rendere i dati utilizzabili, significativi e predittivi – e nella leadership analitica – che prevede l’inclusione dell’analitica nella cultura, nella governance e nella gestione dell’azienda.
 
La survey indica anche quali azioni intraprendere per trasformare le organizzazioni pubbliche e permettere loro di sfruttare pienamente il valore racchiuso nei dati raccolti:
  • Focalizzarsi sui risultati per andare oltre le singole questioni;
  • Incentrare la gestione delle informazioni attorno al loro utilizzo;
  • Utilizzare gli insight ottenuti dall’analytics per soddisfare obiettivi specifici
  • Modellare le discipline analitiche e radicarle nelle pratiche di gestione
IBM, per supportare le Pubbliche Amministrazioni di tutto il mondo, ha creato una serie di Centri di Competenza per il settore pubblico, oltre a sviluppare una serie di soluzioni e di servizi di Business Analytics Optimization (BAO).
Grazie alle soluzioni di analytics e alle competenze di IBM, il Dipartimento Imposte e Finanze dello stato di New York, la Caisse National des Allocation Familiales (CNAF) e lo UK Department of Work and Pensions (DWP) hanno potuto garantire un servizio migliore e più rapido alla cittadinanza, ottenendo nel contempo ingenti risparmi.
Il Dipartimento Imposte e Finanze dello stato di New York, ad esempio, è responsabile della riscossione di oltre 3 miliardi di dollari di gettito fiscale annuo attraverso i suoi impegni di conformità. IBM collabora con il Dipartimento sin dal 1999, per applicare l’analitica avanzata alle attività operative. Grazie a questa collaborazione, IBM e lo stato di New York hanno sviluppato applicazioni analitiche per individuare le richieste di rimborso dubbie, conseguendo un risparmio di 1,043 miliardi di dollari dal 2004.
 
Per scaricare la survey:
 
Per maggiori informazioni su IBM:
 
IBM Italia
Paola Piacentini
paola_piacentini@it.ibm.com
tel. 02 59624114 +39 335 1270646
 
Pleon per IBM
Alessandra Leone, Elisabetta Giuliano
alessandra.leone@pleon.com, elisabetta.giuliano@pleon.com
tel. 02 0066290, 06 999201677
 

 

Nessun voto