Articolo

"La Regione Siciliana esempio virtuoso nella sanità": l'Assessore Massimo Russo a FORUM PA 2011

"La Sicilia, che ha sanato i propri conti, si candida a diventare fra due anni regione benchmark. Siamo un esempio virtuoso di come si possano cambiare le cose, compiendo scelte coraggiose di responsabilità: siamo passati da un deficit strutturale degli anni scorsi che oscillava fra 600 e 900 milioni di euro l'anno agli 80 milioni di quest'anno. La Sicilia e' stata l'unica grande regione a non essere commissariata grazie ai risultati raggiunti con il piano di rientro". L'Assessore regionale alla Sanità, Massimo Russo, ha messo in evidenza i risultati finora raggiunti e i prossimi obiettivi in materia di risanamento del settore sanitario, sia nel corso del convegno "Federalismo e costi standard: il caso  della sanità", che si è tenuto ieri a FORUM PA 2011 alla presenza del ministro della Salute Ferruccio Fazio, sia nel corso di un evento presso lo stand della Regione Siciliana dal titolo "Obiettivo: oltre il piano di rientro. L'investimento per garantire la raccolta sistematica dei dati necessari al governo della sanità".

In primo piano, il progetto triennale recentemente avviato dalla regione e finanziato con risorse statali in base alla norma che promuove l'investimento per la creazione, nelle regioni impegnate nei piani di rientro, di strumenti e conoscenze per la costruzione sistematica dei dati indispensabili alla gestione. Grazie a questo progetto i risultati già raggiunti in materia di rientro dal disavanzo sanitario dovrebbero essere consolidati attraverso la costruzione e diffusione in tutte le aziende sanitarie di strumenti per il controllo della gestione. L'obiettivo è quello di disporre di informazioni omogenee per confrontare la performance di ASP e Aziende Ospedaliere, nonché quello di diffondere la cultura dell'utilizzo di dati affidabili e sistematici per orientare le scelte sia a livello locale che regionale.  

Guarda l'intervento dell'Assessore Russo nel corso dell'evento "Obiettivo: oltre il piano di rientro. L'investimento per garantire la raccolta sistematica dei dati necessari al governo della sanità"

Nessun voto