News

Governi, istituzioni e imprese per andare oltre il PIL. Il presidente dell'ISTAT a FORUM PA 2011

Secondo voi si può misurare la Felicità Interna Lorda di un Paese? E il suo Benessere Equo e Sostenibile? Sono questi gli acronimi che incalzano il PIL, con l’obiettivo sempre più condiviso dai governi occidentali di scalzarlo e sostituirlo nella sua funzione di “indicatore” dei livelli di progresso e benessere di un Paese. Così arriva anche l’Italia che, sotto l’egida di ISTAT e CNEL, sta mettendo a punto una strategia di misurazione per andare oltre il PIL.

A FORUM PA 2011, il 10 maggio, ospitiamo un importante convegno in collaborazione con ISTAT, dal titolo “Oltre il PIL: l’impatto delle misure di benessere, sviluppo e qualità della vita sulle politiche dei Governi, delle istituzioni, delle imprese”.
Con il prezioso contributo del Presidente dell’ISTAT, Enrico Giovanni, il convegno aprirà l’analisi ad una prospettiva importante: quali sono gli effetti che una diversa politica di misurazione e di valutazione ed un nuovo set di indicatori potrebbero avere sulle singole policies?

Per saperne di più ed iscriverti al convegno "Oltre il PIL: l’impatto delle misure di benessere, sviluppo e qualità della vita sulle politiche dei Governi, delle istituzioni, delle imprese" visita la pagina dedicata

Sono tre i focus di analisi proposti in questo convegno, in cui si è scelto di mettere al centro il coinvolgimento delle comunità locali nella definizione degli indicatori di benessere, la definizione degli indicatori legati alle condizioni di lavoro e il peso della responsabilità sociale di impresa all'interno di un discorso di questo tipo.
Questi i tre focus, per l’approfondimento dei quali vi diamo appuntamento il 10 maggio, alle ore 10,00 a FORUM PA 2011:

  • il cambiamento degli indicatori per la valutazione delle politiche di coesione. L’idea è quella che per l’allocazione dei fondi comunitari nei vari Paesi non vengano più valutati macroindicatori quali il PIL, ma sia ogni Paese a definire dal basso i propri indicatori in base ai propri obiettivi di benessere. In questo modo si rida un ruolo centrale alle comunità locali.
  • il tema del “lavoro decente”, come cambia l’organizzazione del lavoro e l’impatto di questa sulla qualità della vita.
  • il legame tra gli indicatori macro (PIL) e gli indicatori sulla Responsabilità sociale d’impresa.
     
Your rating: Nessuno Average: 4 (1 vote)