Articolo

A FORUM PA 2011 è di scena la sussidiarietà orizzontale

Come abbiamo più volte ripetuto il tema di FORUM PA 2011 “Siamo tutti nodi della stessa rete” punta sulla valorizzazione ed il rafforzamento delle reti come fattore di innovazione e di sviluppo. È per questo motivo che nel corso dei quattro giorni della manifestazione particolare risalto sarà dato al tema sussidiarietà orizzontale: uno dei temi portanti di questa 22^ edizione.

La metodologia del “governo con la rete”, proposta dal tema di FORUM PA 2011, si basa sulla ricchezza dei beni relazionali e sul coinvolgimento negli obiettivi comuni di tutte le parti della società. È in questo scenario che la sussidiarietà orizzontale assume un particolare valore. Come previsto dalla Costituzione nell’ultimo comma dell’art. 118 i soggetti pubblici, infatti, devono “favorire le autonome iniziative dei cittadini, singoli e associati, per lo svolgimento di attività di interesse generale.”
Questa norma riconosce anche sul piano giuridico ciò che ormai da anni è chiaro sul piano pratico, cioè che i cittadini sono perfettamente in grado di uscire dal ruolo passivo di utenti dei servizi pubblici o di amministrati destinatari dei provvedimenti amministrativi, per assumere il nuovo ruolo di cittadini attivi.

Il tempo, le esperienze, le competenze, la conoscenza del territorio, le relazioni sociali sono risorse straordinarie, che solo i cittadini possono mettere a disposizione sulla base di un’assunzione di responsabilità verso i beni comuni e della solidarietà verso gli altri membri della comunità.

Per questo FORUM PA 2011 propone:

  • “Sussidiarietà all'opera.  Premio per i migliori casi di sussidiarietà orizzontale”. Un premio, promosso con Labsus – Laboratorio per la Sussidiarietà e Fondazione per la Sussidiarietà  in cui sarà proprio la rete a scegliere le migliori tra le dieci esperienze selezionate. L’idea è di scegliere i tre casi che rappresentano meglio lo spirito del principio di sussidiarietà, quelli in cui le risorse dei cittadini hanno “fatto la differenza”, quelli che illustrano più efficacemente il ruolo dei cittadini attivi nella cura dei beni comuni e la capacità delle amministrazioni di valorizzare le risorse civiche, creando reti ed alleanze nell’interesse generale.
    Per scoprire le dieci storie di sussidiarietà e votare la migliore clicca qui
  • Un importante convegno l’11 maggio alle ore 15.00 dal titolo: “La sussidiarietà orizzontale, risorsa e sfida per «governare con la rete» - convegno in occasione dell'anno europeo del volontariato”. Sarà proprio in questo contesto che verrà consegnato il premio per le migliori pratiche della sussidiarietà.
    Per iscriverti al convegno clicca qui

Al contrario di quanti pensano che solo l’egoismo possa motivare le persone, in Italia ci sono già migliaia di cittadini attivi, persone di ogni età e classe sociale che nelle città come nei paesi si stanno prendendo cura dei beni della comunità cui appartengono.

Your rating: Nessuno Average: 4.5 (2 votes)