Pubblicazione

Smart city – Progetti e tecnologie per città più intelligenti

Se la crisi economica sta comportando per tutte le città una difficile riflessione strategica, è sempre più vero che senza uno sviluppo intelligente delle città la crisi non si supera. La costruzione di un Paese moderno, innovativo ed inclusivo non può che passare attraverso una dimensione urbana fatta a misura d’uomo perché è nelle città che si fa esperienza dei servizi, che si sperimentano nuove convivenze, che si costruiscono i beni relazionali e il capitale sociale. È nelle città che si immagina il futuro.
Quando parliamo di “città intelligente” pensiamo a uno spazio urbano, ben diretto da una politica lungimirante, che affronta la sfida posta dalla globalizzazione e dalla crisi economica con un’attenzione particolare alla coesione sociale, alla sicurezza dei cittadini, alla diffusione e disponibilità della conoscenza, alla creatività, alla libertà e mobilità effettivamente fruibile, alla qualità dell’ambiente naturale e culturale, alla conservazione e fruizione del patrimonio culturale.

Una città intelligente è anche una città che, usando tra l’altro l’innovazione tecnologica, riesce a spendere meno e meglio senza abbassare la quantità e la qualità dei servizi forniti a cittadini ed imprese. Perché, lo ripetiamo, la crisi non è una buona scusa per non innovare e le restrizioni della finanza pubblica, che paiono ormai strutturali e non congiunturali, richiedono, chiunque governi, risposte altrettanto strutturali. Anche la Commissione Europea, nella sua Agenda Digitale, prevede un'attenzione speciale per il tema delle città intelligenti, come presupposto per una crescita dell'economia della conoscenza, dell'inclusione sociale, del turismo, della cultura e di un ambiente più vivibile.

A questi temi FORUM PA 2010 ha dedicato il convegno “Progetti e tecnologie per città più intelligenti” (Roma, 19 maggio 2010) organizzato in collaborazione con IBM. Un momento di incontro e confronto tra rappresentanti della pubblica amministrazione e delle imprese, in cui si è cercato di analizzare le diverse dimensioni che costituiscono la misura di una città intelligente: mobilità, ambiente, turismo e cultura, economia della conoscenza e della tolleranza, trasformazioni urbane per la qualità della vita. Un percorso di approfondimento che è proseguito nei mesi successivi, dando vita alla “rete delle città intelligenti”, nata ufficialmente il 12 novembre 2010 a Padova in occasione della XXVII Assemblea ANCI.

La rete vuole essere una comunità di pratica di amministratori locali (sia politici, sia vertici apicali dell’amministrazione) disposti a confrontarsi sui temi della “città intelligente” costituendo così:

  • un luogo di scambio delle esperienze non episodico, ma sistematico dove verificare nuove strade, conoscere best practice, imparare dagli errori;
  • una “libreria” comune di progetti da cui attingere;
  • una massa critica maggiore per una comunicazione più efficace delle esperienze sui media.

Un importante obiettivo della rete sarà l’elaborazione collettiva di un documento di principi e obiettivi così da condividere visioni comuni che facciano da contesto alle diverse azioni intraprese. Nella “rete delle città intelligenti” c’è posto per tutte le città e gli amministratori che abbiano voglia di confrontarsi, convinti che è più facile innovare ed uscire dalla crisi lavorando insieme e che per essere protagonisti del cambiamento non possiamo aspettare che qualcuno ce lo imponga per decreto.
Di reti in questi anni ne sono nate (e morte) tante, spesso più dettate dalla necessità di un po’ di visibilità che dalla effettiva voglia di collaborare. Il nostro intento è diverso: offrire con semplicità e umiltà un luogo di scambio concreto ed utile. Meno annunci, meno proclami, più cassette degli attrezzi e istruzioni per l’uso.

Questa pubblicazione di EDIZIONI FORUM PA (Collana Quaderni) raccoglie gli Atti del convegno “Progetti e tecnologie per città più intelligenti” organizzato da FORUM PA in collaborazione con IBM (Roma, 19 maggio 2010).

Per scaricare il volume clicca qui

NB. Il volume è gratuito ma per scaricarlo occorre essere iscritti alla community di FORUM PA

In caso di estrazione e utilizzo si prega di citare la FONTE:
“Smart city – Progetti e tecnologie per città più intelligenti" - FORUM PA EDIZIONI, marzo 2011.

 

Your rating: Nessuno Average: 4.5 (4 votes)