Scheda

Strumenti di benessere e conciliazione al Politecnico di Torino

Amministrazione
Politecnico di  Torino
Sito web istituzionale
www.polito.it
Indirizzo web
www.swa.polito.it/services/cpo/
Referente del progetto
Paola Vigliani, Responsabile Servizio Risorse Umane e Organizzazione - Referente del Rettore per le Pari Opportunità

ASPETTI GENERALI

Area di intervento del progetto
Favorire la flessibilità di orario e di organizzazione del lavoro

Destinatari del progetto
Dipendenti della pubblica amministrazione (Personale tecnico-amministrativo)

Descrizione sintetica del progetto
In seguito alla legge n. 191 del 16.6.1998 e al D.P.R. 8 marzo 1999, n. 70, che disciplinano il telelavoro nelle Pubbliche Amministrazioni, il Politecnico di Torino ha avviato progetti di telelavoro finalizzati ad un incremento dell’attività di servizio, nei casi, ad esempio, di fruizione in alternativa al congedo facoltativo per maternità o al part-time. Inoltre, dal 2001, è stata estesa la casistica per la quale è possibile concedere il telelavoro anche a situazioni di temporanee difficoltà di carattere fisico personali o di parenti prossimi, che rendano particolarmente oneroso lo svolgimento dell’attività lavorativa in sede.
All’interno del Politecnico, l’autorizzazione alla sperimentazione di attività di telelavoro viene concessa dal Consiglio di Amministrazione, sulla base di un progetto che preveda un equilibrato contemperamento degli interessi di cui è rispettivamente portatore l’Ateneo (sia a livello di produttività della struttura che a livello di finalità sociali) e il dipendente; tale progetto, accompagnato da uno studio di pre-fattibilità, indica tra l’altro:
-gli obiettivi che s'intendono raggiungere con il telelavoro;
-il numero di ore per cui viene concesso il telelavoro (almeno un terzo del tempo lavorativo del/della dipendente che ne usufruisce);
-le mansioni telelavorabili;
-la previsione dei rientri in funzione di impegni che richiedono la presenza fisica della persona interessata, in particolare per le attività collegiali; ciò al fine anche di assicurare al/alla dipendente una continuità di rapporto con l’ambiente lavorativo;
-la durata della sperimentazione;
-la verifica mensile dell’attività svolta in telelavoro;
-la dotazione delle attrezzature in comodato d’uso gratuito.
Ad oggi i progetti di telelavoro hanno coinvolto 15 dipendenti.

Esigenze affrontate dal progetto
I progetti di telelavoro attivati al Politecnico di Torino hanno riguardato personale esclusivamente femminile, a testimonianza del fatto che il telelavoro non è solo lavoro a domicilio, ma un'opportunità per ripensare e riorganizzare al femminile e in modo più flessibile gli orari del lavoro, contribuendo a conciliare tempi di vita e tempi di lavoro, almeno in alcuni momenti particolari (maternità, cura e/o assistenza a familiari, etc.).

Obiettivi del progetto
Il Politecnico di Torino si è recentemente dotato di un Piano Strategico, nella convinzione che ad una rinnovata e virtuosa centralità del sistema universitario sono affidate le speranze volte ad un nuovo modello di società fondato sulla economia della conoscenza, nel quale si possano realizzare gli ideali di uguaglianza, tolleranza e progresso. Una delle azioni della Linea 7 del Piano Strategico (“La centralità del capitale umano e la qualità di vita nell’Ateneo”) è dedicata al miglioramento della qualità della vita nell’Ateneo, attraverso iniziative di potenziamento dei servizi rivolti a chi nell’Ateneo opera. Tale linea del Piano Strategico concretizza una sensibilità da anni presente in Ateneo, che ha permesso l’attivazione di numerose iniziative a sostegno delle esigenze e dei tempi della famiglia. Le azioni intraprese costituiscono un autentico “progetto di welfare aziendale” da parte di una istituzione che aspira ad essere sempre più “family friendly”, attraverso una strategia di azione globale ed integrata che – partendo da una cultura lavorativa che ritiene essenziale il benessere delle risorse umane – fornisca servizi/benefits concreti, progettati e attuati in base alle esigenze degli usufruitori.

Risultati attesi
Raggiungimento di un migliore equilibrio tra i tempi di vita e di lavoro per i/le dipendenti del Politecnico di Torino, con particolare attenzione al superamento di periodi di criticità.

Risultati conseguiti
Attivazione di 15 progetti di telelavoro (il numero è cresciuto negli anni). Superamento dei momenti di criticità personali, salvaguardando il legame con la realtà lavorativa.

ASPETTI SPECIFICI

Descrizione comunicazioni avviate
Azioni di comunicazione interne (circolari, rete intranet, e-mail).

Modalità di finanziamento
Fondi interni all'ente

Descrizione soluzioni/cambiamenti organizzativi adottati
Gli uffici di appartenenza dei dipendenti in telelavoro hanno dovuto rivedere in parte la loro organizzazione. Ciò ha contribuito alla promozione di una nuova cultura orientata al benessere organizzativo.

Utilizzo di tecnologie innovative nella realizzazione del progetto
Sì, strumentali alla gestione del progetto

Nessun voto

Contenuti del Dossier