News

Motorizzazione Civile: nuovi servizi on line nel Protocollo d’intesa Brunetta - Matteoli

 Nuovi servizi on line per i 45 milioni di patentati italiani e per i proprietari dei 36 milioni di veicoli attualmente in circolazione.
Dall’inizio di novembre, infatti, saranno accessibili su Vivifacile.gov.it i primi servizi della Motorizzazione Civile, presentati oggi dal Ministro per la pubblica amministrazione e l'Innovazione e dal Ministro delle infrastrutture e dei trasporti nel corso della conferenza stampa sul "Protocollo d'intesa per l'ottimizzazione della produttività nel lavoro pubblico e la realizzazione dell'innovazione digitale nella Pubblica Amministrazione", siglato lo scorso 14 ottobre.

I servizi
Previa registrazione al portale, il cittadino potrà ricevere sul proprio pc, sul telefonino e/o tramite PEC, informazioni o avvisi relativi alla scadenza della patente e all’aggiornamento sui punti-patente (persi o guadagnati) oltre agli avvisi relativi alla data di revisione dei veicoli.
L’impatto di utilità potrebbe essere notevole se si considera – come è stato sottolineato durante la conferenza – che ogni anno in Italia si effettuano 15 milioni di revisioni e 4,5 milioni di rinnovi patente.

Il Protocollo d'intesa
Il “Protocollo d'intesa per l'ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e la realizzazione dell'innovazione digitale nella pubblica amministrazione”, all’interno del quale si inserisce la realizzazione dei nuovi servizi su Vivifacile.gov.it, ha lo scopo di favorire l'attuazione della riforma Brunetta, con una particolare attenzione agli aspetti della dematerializzazione dei documenti e alla semplificazione delle relazioni con gli interlocutori esterni.
In particolare, è stato spiegato che l’impegno congiunto del Ministro della pubblica amministrazione e innovazione e del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti è finalizzato a valorizzare il merito e la produttività, soprattutto attraverso la diffusione delle migliori pratiche, oltre che a estendere i processi di dematerializzazione (a partire dall’eliminazione della documentazione in formato cartaceo relativa al rilascio e aggiornamento di patenti e carte di circolazione) e a potenziare la misurazione della soddisfazione degli utenti, nell’ambito del progetto Linea Amica.

Chi fa cosa
Il Ministro per la pubblica Amministrazione e l’innovazione si impegna a fornire il supporto necessario alla realizzazione di quanto previsto nel Protocollo, attraverso attività di formazione, trasferimento, ricognizione e valorizzazione delle buone pratiche, consulenza ed assistenza tecnica. D’altro canto il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti si impegna a concorrere al raggiungimento degli obiettivi e delle soluzioni concordate, attraverso il coinvolgimento delle proprie strutture per l’attuazione e la realizzazione su base centrale e periferica delle iniziative; a promuovere la diffusione delle attività e delle iniziative attraverso i propri canali di comunicazione; ad attuare, con le risorse finanziarie a disposizione, quanto previsto dal Codice dell’Amministrazione Digitale.

Nessun voto