Articolo

La lectio magistralis di Amartya Sen

Questo il video del discorso che il Premio Nobel per l'economia, Amartya Sen, ha tenuto durante la ventunesima edizione del FORUM PA.

Questo il video del discorso che il Premio Nobel per l'economia, Amartya Sen, ha tenuto durante la ventunesima edizione del FORUM PA.

N.B. Il video è in lingua originale per volontà dell'autore che non ha autorizzato la pubblicazione della traduzione nè quella della trascrizione.

Your rating: Nessuno Average: 4.4 (7 votes)

Commenti

lectio magistralis di Amartya Sen

purtroppo faccio parte di quella stragrande massa di italiani che non hanno la possibilità di gustare direttamente le idee del premio Nobel.
spero sia disponibile quanto prima il testo tradotto...

Grazie ed avanti così
alberto colaiacomo

La trascrizione dell'intervento del premio Nobel

Purtroppo riceviamo oggi una comunicazione dal Professor Sen, con la quale non ci autorizza a pubblicare né la traduzione del suo intervento, né la sua trascrizione. Ce ne scusiamo con tutti i nostri lettori.
Tommaso Del Lungo
Redazione di FORUM PA

cerco una motivazione

Quale può essere la motivazione di questo rifiuto?
Pensare che tantissime persone debbano restare COMPLETAMENTE disinformate su idee, valutazioni e suggerimenti di tanto alto spessore, mi lascia veramente sconcertato.

E' possibile che il professor Sen non conosca o non sia d'accordo con la famosa esortazione 'salesiana':
"il Meglio è nemico del Bene!" ?

Se qualcuno riesce ad immaginare le REALI motivazioni della posizione del professore gli sarei veramente grato di conoscerle. Credo infatti che anch'esse debbano rientrare a far parte del suo pensioro e quindi necessarie per una interpretazione AUTENTICA del suo messaggio...

PS:
se qualcuno avesse realizzato anche una sintesi (pur non autorizzata) dell' intervento e volesse farmene partecipe gliene sarei estremamente grato (alco.studio@int22.it)

Sen

Grande, illuminato, globale.

Modesto e simpatico nei modi come i veri "Grandi".

Su contenuti e soluzioni abbiamo anche noi in Italia, persone che la pensano come lui, professori, scienziati, umanisti, eccetera. Pensate ad Ichino, a Pelanda, a Vacca, Ricossa, al compianto Cipolla, a tanti altri ancora. Veri Grandi anche loro che l'Italiota non ascolta, nè tantomeno è in grado per insipienza genetica, memica e storica d'applicare.

Forse il fondo del nostro pozzo è infinito?

Mah!

Auguri e che qualcuno di voi vinca a "turista per sempre".

Quanto alla "trascrizione", con un po' di buona volontà e soprattutto tempo, un traduttore può farla...eppoi..."Italian way".

si, ma perchè non autorizza

si, ma perchè non autorizza la traduzione?