News

Sicurezza, i dati del Viminale sui reati nelle città italiane

Meno reati e più arresti nei primi sei mesi del 2009, secondo i dati del Ministero dell’Interno pubblicati dal Sole 24 Ore. Disponibili on line tutte le statistiche provinciali.

Tra gennaio e giugno 2009 in Italia sono stati denunciati, in media, oltre 7mila delitti al giorno, per un totale di un milione e 297mila reati: un numero ancora alto, ma in calo del 6% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Ad aumentare sono, invece, gli arresti, con una media di 441 al giorno, più 5% rispetto al 2008. I numeri sono forniti dal Ministero dell’Interno e sono stati pubblicati dal Sole 24 Ore, che ha messo a disposizione on line tutte le statistiche (reato per reato) a livello provinciale. Un trend positivo avviato già nel 2008, quando il complesso dei delitti era calato dell'8% dopo aver superato il milione e mezzo nel 2007.

A registrare la diminuzione percentualmente più alta sono gli scippi (-21,4%) e le rapine (-17%); a seguire estorsioni (-12,7%), borseggi (-11,5%), furti in abitazione (-6,8%) e violenze sessuali (-1,7%). Se i reati contro la proprietà registrano tutti un calo, restano comunque i più frequenti, in particolare i furti negli appartamenti (68mila denunce), i furti con destrezza (circa 57mila), le truffe e le frodi informatiche (poco meno di 50mila). Ma a preoccupare maggiormente è il dato sull'usura: 252 casi (ma si tratta di un illecito nella gran parte non denunciato), in aumento di quasi il 13% rispetto al primo semestre 2008.

Leggi lo speciale del Sole 24 Ore

Guarda le tabelle con le statistiche a livello provinciale

Nessun voto