Intervista

ULSS n. 8 Asolo. Qui il Fascicolo sanitario elettronico è realtà

Articolo del dossier Innovazione nel Nord Est

Guidandoci in una riflessione sulla sanità digitale nel SSN, qualche mese fa Mario Po, Direttore amministrativo della Ulss n.8 Asolo, senza falsa modestia aveva riconosciuto nella sua azienda una realtà di assoluta eccellenza.
Trattando dell’innovazione nel sistema Nord Est, gli abbiamo chiesto qualche dettaglio in più, per capire cosa succede di tanto “digitale" alla ULSS n. 8 di Asolo e quali sono i vantaggi per i cittadini.

Questa Azienda ULSS – spiega Po - da oltre un anno ha allestito una soluzione gestionale ed introdotto delle applicazioni tecnologiche che permettono di dare a tutti i cittadini l’accesso via web al fascicolo sanitario individuale”.
Il Fascicolo sanitario elettronico - FSE è riconosciuto da sempre un elemento prioritario nelle strategie di sanità digitale, tanto che nel Piano Brunetta se ne prevedeva la realizzazione in tempi brevissimi, con uno stanziamento di 21 miliardi di euro.
La ULSS n. 8 di Asolo è una virtuosa eccezione, avendo realizzato il sistema nei tempi previsti dal Piano. (giugno 2009)

Ad oggi, a quali dati può accedere via web ciascuno dei pazienti della ULSS n. 8 di Asolo?

Ogni cittadino può accedere a tutti i documenti clinici prodotti dalle attività ospedaliere e conservati nel Data Repository clinico aziendale, nello specifico:

  • cartelle cliniche con tutti i documenti ivi contenuti compresa la parte iconografica (immagini radiologiche, tracciati elettrocardiografici, ecc), considerando che abbiamo realizzato l’Archivio digitale di oltre 6 milioni di cartelle cliniche dal 1905 ad oggi”.
  • referti ambulatoriali delle specialità di Laboratorio Analisi, Radiologia, Cardiologia, Anatomia Patologica, Endoscopia, Medicina Nucleare, Trasfusionale, ecc.
  • verbali di Pronto Soccorso

Tutti questi documenti sono archiviati nel Deposito Digitale ULSS con gli standard della conservazione sostitutiva, in quanto corredati di firma digitale.
A questo si aggiunge che l’accesso all’Archivio digitale aziendale avviene anche con un sistema di knowledge management, per conoscere informazioni cliniche selezionate secondo una classificazione ontologica, semantica e sintattica.

Quale è la risposta dei cittadini a questa offerta di servizi?
Attualmente oltre il 73% dei referti clinici prodotti dai servizi sanitari di questa ULSS vengono “ritirati” dai cittadini attraverso internet.  Il cittadino può usare il web anche per richiedere una prenotazione al CUP, pur rimanendo disponibile il servizio di prenotazione telefonica. Inviando on-line i suoi dati, riceve dall’ULSS le informazioni per la prenotazione specialistica e, tre giorni prima della prestazione, un messaggio di memoria via e-mail o con sms.
 
Come sono coinvolti i Medici di Famiglia in questo sistema?
I documenti di cui parliamo sono inviati in tempo reale anche ai Medici di Famiglia (tutti collegati con la rete ULSS) per alimentare la scheda sanitaria individuale tenuta dagli stessi Medici per i rispettivi assistiti. I Medici di Famiglia, inoltre, trasmettono impegnative specialistiche informatiche al Centro di prenotazione ULSS, in una percentuale che arriva ormai a oltre l’85%”

Your rating: Nessuno Average: 4.1 (7 votes)