Articolo

L'e-democracy nel Terzo Veneto

Articolo del dossier Innovazione nel Nord Est
CIMG7559

Foto di justgrimes

Dopo il Veneto dei pionieri e quello della socializzazione del benessere, comincia l'era del Terzo Veneto, espressione mutuata dal Consiglio Regionale Veneto per annunciare l'era dell'innovazione “persistente e discontinua” in grado di cogliere le opportunità che il presente ci consegna.

Sembra ormai chiaro anche ad alcune pubbliche amministrazioni che per moltiplicare e potenziare le opportunità di partecipazione occorra utilizzare, al di là dei tradizionali spazi di confronto, le modalità più aperte e destrutturate di aggregazione sociale nella rete.

Consolidare la partecipazione democratica è l'obiettivo del portale Terzo Veneto (www.terzoveneto.it ) che mira a coinvolgere  i cittadini attraverso l'utilizzo delle tecnologie e degli strumenti di comunicazione, per arricchire il dibattito pubblico e migliorare il livello di partecipazione ai processi decisionali.

CORO, le consultazioni on-line”: un ambiente virtuale dedicato alla comunicazione delle assemblee legislative in grado di far interagire Enti locali, cittadini, organizzazioni sindacali, sociali, economiche e professionali con il Consiglio Regionale per definire le leggi e inviare le proprie proposte di cambiamento. Questo spazio, aperto sulla rete per raccogliere consultazioni, non riesce però a superare le barriere del reale e si arena sulle pareti di una vecchia normativa che impone di non rendere pubbliche le consultazioni. " Sono state fatte diverse consultazioni- afferma Remigio Ruzzante dell'ufficio e-democracy del Consiglio Regionale Veneto - Una in particolare sul progetto di legge sul turismo che ha coinvolto moltissimi enti che ci hanno restituito molte risposte, qualitativamente di gran valore. Ma siamo bloccati nell'impossibilità di rendere pubblico quanto si è detto durante le consultazioni e dobbiamo quindi liberarci da queste norme che penalizzano la trasparenza."

Demotopia.net, il (non) luogo della partecipazione” è un progetto che vuole aprire uno spazio di dibattito sulle tecnologie e la partecipazione e scrivere le regole di utilizzo delle nuove tecnologie e dei social network. "Noi siamo prossimi al web 3.0. La strada è tracciata: l'apertura di un social network istituzionale è il prossimo obiettivo. Stiamo rifacendo il sistema informativo del Consiglio Regionale e questa è l'occasione per rinnovare il portale dell'e-democracy in una versione più dinamica. Demotopia è anche un evento che si svolgerà il 20 novembre prossimo a Venezia presso il Future center Telecom. 

Per il mondo della scuola molte sono le iniziative in corso: da "Seniors Forum", un'iniziativa che consegna ai ragazzi l'insegnamento dell'informatica agli anziani ad Election Play, un videogame che simula la competizione elettorale.

Pensato non solo per gli studenti è il portale lingua veneta www.linguaveneta.it che contiene tutti gli strumenti per conoscere  la lingua e la storia della regione.
 

Your rating: Nessuno Average: 3 (1 vote)