Scheda

Accordo di programma per la gestione integrata degli effluenti di allevamento avicolo nella Provincia di Forlì-Cesena

VINCITORE DI SFIDE '09

CLASSE: realizzazioni

Categoria di intervento: Uso virtuoso del ciclo dei rifiuti

Amministrazione proponente: Provincia di Forlì-Cesena

Sul sito del premio SFIDE '09 maggiori dettagli su questo progetto

Sintesi: la Provincia di Forlì-Cesena è il cuore dell’avicoltura italiana con il 25% della produzione nazionale, che viene considerata al primo posto per la qualità produttiva. Il valore agricolo della produzione avicola Provinciale supera i 300 milioni di euro. Ma c’è una produzione di circa 200 mila tonnellate di pollina con un’eccedenza di circa 90.000 t/anno rispetto al possibile impiego agronomico nei terreni del territorio Provinciale nel rispetto della normativa vigente sui nitrati. Il Progetto ha come obiettivo, allora, l’esigenza di limitare la movimentazione della pollina sul territorio (attualmente l’eccedenza è esportata in altre province), migliorare la qualità delle acque superficiali da un eccesso di nitrati di origine agricola nonché ridurre i costi di produzione delle imprese.
Dal 2007 la Provincia di Forlì-Cesena è diventata la prima economia agro-alimentare nell’ambito della Regione Emilia-Romagna (produzione regionale totale agricola pari a 4 miliardi di euro) con un valore di quasi 700 milioni di euro grazie a un trend di crescita continuo dal 2005, invertendo così un ciclo negativo che durava da alcuni anni.
A oggi già è stato condotto lo studio di impatto, l’accordo di programma, attuati gli step previsti di valutazioni necessarie ai fini dell’individuazione delle aree potenzialmente idonee per l’ubicazione degli impianti, tra cui quello per la produzione di fertilizzante ricavato da pollina e quelli a basso impatto ambientale per la valorizzazione energetica della pollina di dimensioni inferiori a 1 MW elettrico.

Nessun voto