Intervista

Secondo Vertice europeo sull'Interoperabilità - ESIIG2: Regioni al centro

 "L’interoperabilità è un must. Una questione tecnica e organizzativa che chiede il supporto politico e gli investimenti dei privati. Il fine è l’inclusione". Con il messaggio di Viviane Reding si è aperto a Roma il Secondo Vertice sull’interoperabilità nell’iGovernment – ESIIG2, che raccoglie dalla Generalitat di Valencia 2006 l’obiettivo di rendere le Regioni d’Europa protagoniste in tema di interoperabilità. A fare gli onori di casa la Regione Lazio, organizzatrice dell'evento.
Ci aprono le porte di ESIGG 2 Mario Michelangeli e Marco Noccioli, nell’ordine Assessore alla Tutela del Consumatore e Semplificazione amministrativa Regione Lazio e Direttore dell'omonima Direzione.


Mario Michelangeli
, Assessore alla Tutela del consumatore e Semplificazione amministrativa della Regione Lazio, ci introduce a ESIIG2, il Secondo Vertice sull'Interoperabilità nell'iGovernment, a Roma dal 20 al 22 ottobre 2008. Al centro: il ruolo delle Regioni, un nuovo metodo di lavoro in rete attraverso l'iniziativa ERNI, la richiesta alla Commissione europea per l'istituzione di un'Agenzia per l'interoperabilità. 

 

 

Per rendere le Regioni d'Europa protagoniste in tema di interoperabilità c'è bisogno di nuovi modelli di governance regionale, che mettano al centro semplificazione e inclusione. Marco Noccioli, Direttore Direzione Tutela del consumatore e Semplificazione amministrativa Regione Lazio, ci racconta la visione e il Piano di azione adottato dalla sua Regione.

Nessun voto