Articolo

Nuovo Codice dei Contratti pubblici: 7 mesi dopo

Un articolo di AA VV estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management".

Il DLgs 50/2016 di riordino complessivo della materia dei contratti pubblici è stato varato lo scorso aprile, rispettando il termine di recepimento delle nuove Direttive europee in materia di concessioni (2014/23/UE), appalti nei settori ordinari (2014/24/UE) e ''utilities'' (2014/25/UE). Tra avanzamenti indotti e criticità irrisolte, oggi, a sette mesi dall’entrata in vigore, è tempo di una prima riflessione mirata sul nuovo Codice: per questo motivo, dopo aver seguito costantemente tutto l'iter della riforma, ''FMI'' ha deciso di fare il punto della situazione con uno ''speciale'' di brevi articoli che sondano il terreno e raccolgono le impressioni e i primi feedback di diversi addetti ai lavori. Ciò, proponendo una serie di contributi su taluni aspetti fondamentali, direttamente o indirettamente collegati al nuovo Codice, che in chiave di innovazione o di problematicità destano l'attenzione di tutti gli stakeholder del mercato degli appalti pubblici di servizi.

Vai all'articolo (in formato pdf)

Nessun voto