Articolo

Politecnico di Milano: la gestione delle residenze universitarie

 Un articolo di Cipriano Valeria, Talamo Cinzia, Vitola Francesco estratto dalla Rivista "FMI - Facility Management".

La gestione immobiliare è la cartina tornasole di una moltitudine di anomalie tipiche del processo edilizio: carenze nelle analisi di fattibilità delle operazioni immobiliari, errori progettuali, sottovalutazione degli indicatori economico-sociali legati alla domanda e all'offerta, errori nella realizzazione delle opere, mancata definizione ex ante del modello di gestione. Tali problematiche affiorano - a volte contemporaneamente - durate la fase della gestione immobiliare, rischiando di compromettere la sostenibilità nel tempo delle opere. In tale scenario, il committente deve, sin dall'inizio delle operazioni, definire un proprio modello di gestione che, in modo puntuale, precisi sia i servizi oggetto di esternalizzazione, sia i servizi a valore aggiunto oggetto di gestione diretta. Tra i primi servizi si annoverano tipicamente quelli di Facility Management, molto spesso affidati secondo la formula dell'appalto ''Global Service''. Con questo approccio si muove l'esperienza di gestione delle residenze universitarie del Politecnico di Milano, dimostrando come sia possibile e opportuno coniugare la progettazione dei servizi con la definizione del sistema dei controlli. Ciò, facendo proprio il principio di progressiva implementazione e ponendo al centro la gestione della qualità e il ruolo proattivo del committente, dimostrando inoltre di poter produrre risultati positivi sia in termini di soddisfazione degli utenti finali che di efficienza nella gestione.

Nessun voto