Articolo

PON metro approvato dall'UE. Ora si parte

La Commissaria per la Politica regionale Corina Crețu ha sottolineato che "si tratta di un nuovo programma che risponde alle esigenze del diverso governo del territorio italiano. Le Città Metropolitane saranno centri propulsori dell'innovazione, dei servizi digitali ai cittadini e di progetti di sostenibilità urbana. Inoltre dovranno mantenere grande attenzione al settore sociale, dalla lotta all'esclusione e alla marginalizzazione, al problema abitativo".

Tre i pilastri su cui poggia il Programma:

Cittadinanza digitale: offrire ai cittadini del 70% dei comuni delle aree metropolitane servizi digitali interattivi, e rendere interoperabili i sistemi informativi di 678 comuni.

Sostenibilità urbana: ridurre i consumi di 18GWh/Kmq. di superficie comunale e le emissioni di C02 di 1,9 milioni di tonnellate equivalenti, convertendo 92.000 punti di illuminazione alla tecnologia LED; realizzare una diminuzione del consumo di energia di 2,2 GWh l'anno operando ristrutturazioni e riconversioni energetiche su superfici di edifici pubblici pari a 38.000 mq.

Innovazione e inclusione sociale: circa 1.800 persone senza fissa dimora potranno accedere a servizi di accoglienza attraverso la riqualificazione ad uso sociale di spazi urbani; 2.270 alloggi aggiuntivi saranno riabilitati per destinarli ad altrettante famiglie in condizioni di disagio abitativo; circa 3900 persone appartenenti a famiglie a basso reddito, e 5800 persone colpite da forme elevate di disagio beneficeranno di un accompagnamento alla casa e di un inserimento lavorativo, sociale ed educativo; circa 500 persone appartenenti a comunità emarginate, quali i Rom, verranno sostenute nell'ambito di progetti di inclusione sociale.

"Le città metropolitane saranno centri propulsori dell'innovazione, dei servizi digitali ai cittadini e di progetti di sostenibilità urbana" afferma il commissario europeo alla politica regionale, Corina Cretu, che sottolinea come queste dovranno inoltre "mantenere grande attenzione al sociale, alla lotta all'esclusione, al problema abitativo".

Nessun voto