Teoria e pratica economica a supporto della programmazione energetica

Sì a un dibattito aperto, ma chiarezza nei ruoli: bisogna ripristinare il principio della esclusiva competenza statale per quello che riguarda la programmazione, pianificazione e gestione energetica del Paese. Lo sottolinea Andrea Bollino nella sua relazione, evidenziando come l’energia in questo momento sia un problema di carattere geopolitico e di dimensione mondiale, viste le implicazioni delle politiche petrolifere e della competizione con i territori vasti nel resto del mondo per quello che riguarda, soprattutto, il discorso dell’energia da fonti rinnovabili. Fondamentale, poi, la concretezza che dovrebbe ispirare il dibattito sulle politiche per le rinnovabili: concretezza significa, ad esempio, non darsi obiettivi impossibili e puntare sulle risorse di cui c’è maggiore disponibilità (come l’energia solare per l’Italia).
Nessun voto

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno