Tecnologie, Made in Italy e Beni Culturali

Livio Barnabò illustra obiettivi e approccio innovativo verso il made in Italy, cogliendone la relazione con le tecnologie e i beni culturali. Alla base la volontà di superare il concetto di distretto per lavorare sulla filiera, seguendo tre linee di politica industriale: approccio al mercato dal tattico allo strategico, terziarizzazione virtuosa del manufatturiero, realizzazione di progetti di benchmarking per il futuro competitivo delle pmi. Tre le aree di progetto: innovazione di prodotto, riorganizzazione dei rapporti di filiera, presidio su mercati internazionali, reti distributive e di logistica. Sullo sfondo la necessità di ridefinire il perimetro del made in Italy e il tema dell’educazione alla creatività.

Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno