Semplificazione del linguaggio amministrativo: ma perché la PA non vuole parlare semplice?

La semplificazione del linguaggio amministrativo, sostiene Fioritto, è una tra le riforme più difficili da attuare, poiché non poggia su una normativa che ha tentato di imporre alla PA chiarezza e semplicità, bensì sul cambiamento culturale dell’amministrazione. Sebbene la riforma sia stata sostenuta da numerose attività e progetti, è mancato un perno centrale di accompagnamento alla riforma che ha rallentato il processo di semplificazione dei testi. Migliorare il linguaggio burocratico è possibile in quanto la riforma non richiede risorse economiche e tecnologiche. È necessario piuttosto riavviare un clima favorevole partendo dal centro, attraverso la circolazione di best practices.
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno