Rapporto PA e imprese attraverso l'analisi e l'utilizzo degli strumenti di rendicontazione sociale e customer experience

Una pubblica amministrazione inefficiente, una pressione fiscale eccessiva, un mercato del lavoro troppo rigido, uno stato sociale carente, rappresentano altrettante cause di scarsa competitività di un paese. Nei rapporti con le imprese è necessario che la pubblica amministrazione rendiconti del suo operato e comunichi con un linguaggio semplice e non burocratizzato, che permetta di dialogare più facilmente: i moderni strumenti di rendicontazione, quali il bilancio sociale, il rapporto annuale e la carta dei servizi permettono infatti una migliore accountability. La lentezza della PA rappresenta un ostacolo per la competitività e riduce la capacità delle imprese di crescere e innovare. In genere le imprese reagiscono agli oneri imposti dall'amministrazione scegliendo le linee di minor resistenza; in tal modo viene alterato il sistema delle convenienze rispetto alle esigenze della collettività. Il piano d'azione proposto parte dalla necessità di configurare un rapporto paritario e trasparente fra PA ed imprese aprendo alla partecipazione degli stakeholder ed attuando una nuova vision della PA, da intendere come partner istituzionale al servizio delle imprese. E' importante poi recepire e diffondere le good practice sviluppate da alcune Regioni nella semplificazione amministrativa. Tutto ciò, unitamente alla implementazione di politiche pro-attive per la competitività, contribuirà a migliorare la posizione dell'impresa italiana nel contesto internazionale.
Nessun voto

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno