Quadro normativo, iniezione di tecnologia e struttura organizzativa: tre momenti fondamentali per l’innovazione del sistema giudiziario.

Il sistema giudiziario italiano sta conoscendo un momento di profondo cambiamento grazie alla introduzione di tecnologie che digitalizzano i processi favorendo un’azione operativa più snella e reattiva: l’introduzione della PEC, la digitalizzazione dei documenti processuali e l’avvio de,i pagamenti in via telematica sono innovazioni che hanno l'obiettivo di rivoluzionare la macchina giudiziaria e contribuire al benessere dell’intero sistema paese. La forte spinta all’innovazione del sistema giudiziario si fonda su tre momenti fondamentali: l’introduzione della tecnologia, che è in grado di snellire tutte quelle procedure per le quali non è richiesta la discrezionalità del giudice; un sistema legislativo che sia in grado di favorire l’iniezione di tecnologie e la disponibilità di strumenti normativi flessibili e capaci di adattarsi alle continue sollecitazioni; una organizzazione della struttura interna capace di adattarsi ai cambiamenti posti in essere dall’iniezione di tecnologia per sfruttarne al meglio le possibilità.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno