Progettare insieme, per decidere lo sviluppo urbano.

Partendo dall’articolata esperienza di trasformazione urbana della città di Torino Ilda Curti propone una serie di riflessioni sulla progettazione partecipata sottolineando come spesso essa venga mistificata spacciando per partecipazione solo una buona informazione pubblica e come al suo interno la politica non possa delegare la propria funzione di ricomposizione degli interessi e di catalisi di azioni inclusive. Da per sé infatti la partecipazione non è inclusiva, spetta allora alla governance il compito di non appiattirsi su semplici soluzioni conservatrici ma di educare invece alla gestione della complessità urbana.
Your rating: Nessuno Average: 4 (1 vote)

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno