Previdenza pubblica e complementare: le due gambe del sistema pensionistico di domani

Per Vera Lamonica una riflessione sul sistema pensionistico non può prescindere da una riflessione sulle politiche per rilanciare l’economia e la crescita del sistema. La forza di un sistema, infatti, sta soprattutto nella sua capacità di adattarsi al cambiamento e alcuni orizzonti bui che si prospettano oggi ai giovani che si affacciano al mercato del lavoro, potrebbero mutare se si riuscire a dare nuovo slancio al contesto economico. Occorre, quindi, analizzare il sistema ed individuare le modifiche necessarie a “puntellare” la previdenza pubblica che è e rimarrà una delle due gambe su cui si baseranno le pensioni di domani. Alcune di queste soluzioni si possono attivare già adesso, come l’utilizzo dei fondi per gli ammortizzatori sociali per i giovani (ad oggi per la maggior parte non utilizzati). Lamonica chiude il suo intervento sottolineando come i fattori che impediscono il decollo della previdenza complementare sono gli stessi che rendono fragile il sistema contributivo pubblico: precariato, lavoro povero etc.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno