Politiche e strumenti per la Giustizia digitale: il Tribunale di Roma

Nell’ambito del protocollo Alfano-Brunetta, che ha visto costituirsi nell’aprile 2009 due gruppi di lavoro, uno per il penale e uno per il civile, per l’avvio di una sperimentazione informatica, il Tribunale di Roma è intervenuto su due segmenti specifici dell’attività giudiziaria: navigabilità del DVD – consegnato dall’Ufficio Copie GIP ai Difensori -  contenente gli atti del procedimento, e utilizzo della PEC per la comunicazione fra il Tribunale di Riesame e i Difensori. Questi due obbiettivi sono stati portati a compimento grazie allo stato già avanzato di informatizzazione del Tribunale di Roma: l’istituzione di un Ufficio unico RE.GE, realizzato dalla collaborazione tra la Procura della Repubblica e lo stesso Tribunale  e la digitalizzazione degli atti presso l’Ufficio GIP, sistema TIAP, in coordinazione alla Procura della Repubblica. Carmelo Asaro riporta i passi principali che hanno caratterizzato il processo di informatizzazione del Tribunale di Roma, descrivendo gli obiettivi raggiunti e prospettive future, senza mancare nell’individualizzazione delle criticità del processo di digitalizzazione in atto.

Your rating: Nessuno Average: 5 (1 vote)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno