MAE, PEC e Corriere Diplomatico

Il Ministero degli Affari Esteri, con le sue peculiarità e specificità, può rappresentare un paradigma del valore aggiunto apportato dall’innovazione. Occorre chiedersi cosa tiene insieme un’Amministrazione pubblica con forte proiezione sull’estero, la PEC e il Corriere Diplomatico che sembra evocare epoche ormai lontane. Il punto di contatto tra realtà così diverse è proprio la digitalizzazione delle attività e lo sviluppo di processi innovativi di dematerializzazione documentale. Il ricorso alla PEC permette al tempo stesso di rendere più efficienti le procedure di lavoro e di razionalizzare l’uso delle risorse disponibili, che vengono trasferite da processi tradizionali a modalità virtuose di gestione della comunicazione e della conoscenza.
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno