Lo spazio della contrattazione nella gestione delle pubbliche amministrazioni

Lo spazio della contrattazione è importante, ma non può essere demandato tutto a questa sfera, annullando ogni possibilità di gestione all’interno della pubblica amministrazione. Secondo Gallozzi, nel rapporto dirigente-organizzazione sindacale-classe politica, il dirigente spesso si è trovato “schiacciato” tra gli interessi e le pressioni degli altri due soggetti. Inoltre, la gestione del personale attraverso la contrattazione di secondo livello e il sistema delle progressioni ha costituito una novità che la dirigenza non era pronta ad affrontare e che ne ha, quindi, indebolito ulteriormente il ruolo. Da una parte, i dirigenti non avevano la preparazione necessaria ad affrontare la fase di contrattazione; dall’altra, le amministrazioni non hanno predisposto dei piani per individuare le professionalità necessarie e, quindi, non è stata seguita alcuna logica nei passaggi interni del personale. Secondo Gallozzi, la Legge 15/2009 individua proprio le esigenze e i problemi ravvisati dalle amministrazioni, come il degenerare della contrattazione e l’impossibilità di gestire correttamente i processi.
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno