Liberiamo i dati geografici della PA con OpenStreetMap

Stefano Laguardia presenta un nuovo strumento: l'Open Street Map che consiste nella possibilità di liberare i dati geografici della PA.

La convenienza della PA a trattare il dato geografico come dato libero ed aperto moltiplicherebbe l'offerta di servizi ai cittadini e permetterebbe di collezionare i dati in un unico database fruibile da tutti.

Il progetto OpenStreetMan nasce nel 2004 e rappresenta una mappa liberamente modificabile che permette di visualizzare e utilizzare dati geografici con un approccio collaborativo.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno