Le reti progettuali

Le città, pur occupando soltanto il 3,5% delle terre emerse, consumano più del 75% delle risorse di tutto il pianeta, ma non sono solo luoghi di consumo, ma anche importanti luoghi di produzione (conoscenza, servizi, etc). I modelli amministrativi delle nostre città continuano ad essere inadatti perché ancora di stampo napoleonico, verticalizzati e organizzati in silos: la realtà è completamente diversa. Il valore delle connessioni trasverali è sempre più importante per ambienti complessi come le città. Il primo passo per rendere le città più amichevoli (smart) è sgretolare questa organizzazione e puntare sulla formazione che punti e premi competenze solde e trsversali.Le città, occupando soltanto il 3,5% delle terre emerse consumano più del 75% delle risorse di tutto il pianeta, ma non sono solo luoghi di consumo, ma anche importantiluoghi di produzione (conoscenza, servizi, etc). I modelli amministrativi delle nostre città continuano ad essere inadatti perché ancora di stampo napoleonico, verticalizzati e organizzati in silos: la realtà è completamente diversa. Il valore delle connessioni trasverali è sempre più importante per ambienti complessi come le città. Il primo passo per rendere le città più amichevoli (smart) è sgretolare questa organizzazione e puntare sulla formazione che punti e premi competenze solde e trsversali.


Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

La registrazione dell'intervento da www.innovatv.it

Nello stesso convegno