Le proposte dei giovani dirigenti pubblici: da proposta a realtà?

Se le proposte contenute nel documento della AGDP fossero attuate anche solo al 50 per cento, avremmo un’Italia  molto diversa da quella che abbiamo e molto simile a quella che i cittadini si attenderebbero. Lo sottolinea Antonio Longo nel suo intervento, in cui vengono evidenziati alcuni punti: la PA in molti casi si dimostra vessatoria, soprattutto nei confronti delle persone disabili, tutto il contrario di efficiente, semplice e a misura di cittadino; su temi come la digitalizzazione sono stati fatti molti annunci e sperimentazioni, ma siamo ancora lontani dalla piena attuazione di quanto promesso; in Italia la commistione tra politica e amministrazione non accenna a diminuire; la presenza e l’azione dei giovani dirigenti che vogliono reagire al deterioramento della sfera pubblica italiana è una voce in controtendenza, una speranza di cambiamento che si affianca ad alcuni esempi virtuosi all’interno delle amministrazioni.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play