Le dimensioni della valutazione

La valutazione del personale è un tema complesso, che va a incidere su dimensioni diverse e portanti dell’organizzazione del lavoro. La valutazione dovrebbe operare su tre ambiti: la dimensione relazionale e di responsabilità (relazione, colloquio, comunicazione, trasparenza ), la dimensione di risultato e tecnica (programmazione, obiettivi, collegamento con le strategie e con la qualità), la dimensione di confronto tra enti e benchmarking. Il primo aspetto è forse quello più complesso: con la valutazione cresce enormemente la responsabilità verso l’organizzazione e verso l’esterno, perché bisogna rispondere in modo formale del proprio lavoro. Per questo l’elemento relazionale è tanto importante, quanto spesso sottovalutato: basti pensare che in molti casi mancano i colloqui di valutazione, momento fondamentale di confronto fra organizzazione e personale/dirigenti.

Your rating: Nessuno Average: 4 (1 vote)

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno