Le criticità dei Comitati Pari Opportunità

Mimmo Carrieri offre una sintesi delle criticità emerse in riferimento ai Comitati Pari Opportunità e alla loro funzionalità. Ritiene necessario lavorare per una maggiore partecipazione al processo decisionale a fronte dell’attuale incidenza modesta, dovuta in larga misura alla frammentarietà degli organismi di parità. Tra le aree su cui investire maggiormente: la definizione degli obiettivi, la strumentazione per il loro raggiungimento e forte orientamento al risultato attraverso una più marcata messa a fuoco operativa. In chiusura affronta la questione della presenza dei Comitati Pari Opportunità in sede di contrattazione, chiedendo di valutare l’opportunità di presentarsi quale soggetto negoziale piuttosto che quella di agire come intelligente attore di lobbying sui due soggetti tradizionali della contrattazione.

Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno