Lavori pubblici e contratti pubblici: conflitti di competenza, nuovo Codice e problemi di costituzionalità

Di chi è la competenza in materia di lavori e contratti pubblici? La relazione esamina l’impianto stabilito con il Codice degli appalti pubblici, le polemiche sollevate in particolare dall’articolo 4 sul riparto di competenza e le successive sentenze della Corte costituzionale che hanno essenzialmente consolidato quanto previsto dal Codice. In pratica, si è data una lettura evolutiva del titolo V della costituzione, per cui è considerato più plausibile e ragionevole nell’interesse nazionale che gli appalti pubblici siano ritenuti quasi esclusivamente di competenza statale. Le due sentenze prese in esame sono la 401 del 23 novembre 2007 e la 431 del 14 dicembre 2007: con la prima la Corte ha dichiarato infondate quasi tutte le questioni di legittimità sollevate dalle Regioni in relazione al Codice dei contratti; con la seconda, al contrario, sono stati accolti i ricorsi dello stato contro le leggi regionali in materia di appalti (in particolare quelle della Campania e dell’Abruzzo), che regolamentavano alcune procedure considerate di competenza esclusiva dello Stato.

Your rating: Nessuno Average: 3.7 (3 votes)

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno