La riforma sanitaria in Italia.

Per Fatarella, la riforma sanitaria è stata la riforma apparentemente più innovativa: dal punto di vista della cultura di riferimento, con l’introduzione del concetto di aziendalizzazione, e dal punto di vista pratico, con l’istituzione di organi monocratici di gestione. Di fronte, però, all’impossibilità di declinare gli obiettivi delle aziende sanitarie e quindi all’impossibilità di valutare l’efficacia di un intervento normativo, il tentativo di manutenzione della riforma è risultato particolarmente difficile. Perché ci sia innovazione, ci deve essere responsabilità e misurabilità allo stesso tempo, ma questo, in qualche modo, prevede la precarizzazione del rapporto di lavoro dei dirigenti.
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno