La nuova frontiera della farmacogenetica

Secondo Giuseppe Novelli in Italia si registrano forti ritardi in alcuni settori del Biotech; tuttavia il nostro Paese si presenta particolarmente competitivo per quanto concerne la farmacogenetica sia nell’ottica del risparmio economico che del miglioramento della salute dell’uomo. È necessario quindi creare un network tra mondo scientifico e mondo industriale nel quale avvenga uno scambio di conoscenze. È importante quindi puntare su una formazione ad alto livello degli studenti e nell’impegno delle stesse aziende farmaceutiche ad investire nel Biotech.
Your rating: Nessuno Average: 4 (1 vote)

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno

Commenti

Nuove frontiere della medicina personalizzata in Italia

Concordo appieno con le considerazioni fatte, sottolineando comunque che, nonostante tutti i problemi che affliggono il nostro paese, l'Italia presenta delle eccellenze nel campo della farmacogenetica e farmacogenomica. Penso per esempio alla diatech ( www.diatechfarmacogenetica.it ) ormai leader italiano e azienda di primissimo livello in Europa nel campo della medicina personalizzata e predittiva.