L’evoluzione architettonica dell’ospedale. Da luogo di sofferenza a luogo di servizio alla persona.

L’ospedale oggi non è più semplice luogo di malattia e sofferenza ma è diventato, nel corso del tempo, un luogo in cui la persona si trova al centro dell’intero sistema. Da un punto di vista architettonico, è chiara l’evoluzione avvenuta in questi decenni: si è passati da strutture monoblocco a strutture organizzate secondo dipartimenti basate sulla centralità della persona. I maggiori sforzi compiuti dagli architetti per realizzare un ospedale che fosse al passo con i tempi ma che mantenesse chiaro il concetto di umanizzazione sono stati quelli di capire le reali necessità di malati, personale medico, infermieri etc., e di tradurli in spazi in cui diversi fattori (umanizzazione, urbanità, innovazione, ricerca, affidabilità, territorio) si incontrano.

Your rating: Nessuno Average: 4 (3 votes)

Anteprima

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno