Intervento al convegno "L'innovazione comincia dalle persone. La gestione delle risorse umane nella PA"

Silvano Moffa presenta alcune riflessioni sul ruolo dell'innovazione e in particolare sulla centralità delle persone all'interno di un processo d'innovazione della PA. L'attenzione viene posta sull'importanza della capacità del management sia politico che dirigenziale di coinvolgere i dipendenti pubblici; sulla premialità individuale, che per quanto utile, non è sufficientemente idonea a dare un quadro organizzativo efficace perchè è nella capacità di avere una visione comunitaria dell'organizzazione che forse si può fare un passo in avanti. Per riuscire a fare questo occorre una cultura manageriale diversa da quella che per molti anni ha accompagnato i processi di riforma della PA. Altra considerazione riguarda l'importanza della motivazione, fattore fondamentale per il miglioramento delle performance: bisogna superare la dipendenza della motivazione dalla retribuzione, non perchè essa non sia importante o trainante soprattutto nell'attuale contesto economico, ma perchè il fattore retributivo da solo non basta a dare senso ad una motivazione importante, a costruire lo stimolo che rende incentivanti i contenuti del lavoro nel cosiddetto benessere organizzativo. Ultimo aspetto di riflessione su cui si sofferma Silvano Moffa è l'importanza di riconoscere la discrezionalità e le scelte del dirigente e del dipendente che deve applicare la norma, perchè la legge da sola non è sufficiente a rendere un'organizzazione efficiente: è qui che si gioca la grande sfida dell'etica della responsabilità soprattutto in un processo di avviato federalismo dello Stato.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play