Intervento al convegno " Integrazione sociosanitaria per la presa in carico della cronicità: nuovi modelli di servizio per la qualità e la continuità delle cure"

Rosario Mete risponde alla domanda su come si inserisocno le forme di cooperazione nel distretto. C.A.R.D. rappresenta gli operatori pubblici del Sistema Sanitario Nazionale impegnati nei distretti e vuole promuovere un processo culturale parteno da due concetti: il primo è che indipendentemente dall'organizzazione che si vuole dare, bisogna rispondere ai bisogni di salute e per farlo è necessario mettere tutto a sistema. Le forme associative o le cooperative di servizio sono elementi chiave per il funzionamento di tale sistema. Il secondo è che per fare ciò bisogna attivare la medicina di iniziativa, cioè non aspettare che il paziente si rechi in ambulatorio ma prendere proattivamente un gruppo di popolazione con patologie croniche e seguirle nel tempo. Per fare questo è necessario lavorare in un team multiprofessionale.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Anteprima