Il valore politico della pianificazione strategica

Facendo riferimento alla discussione che ha animato il convegno - di cui Ruffolo propone le sue “non conclusioni” - e mettendo in parallelo l’esperienza della pianificazione italiana di centrosinistra e quella statunitense il Presidente del CER sottolinea come dalla pianificazione strategica non possano essere espunti i fini politici ed etici. Altrimenti – conclude Ruffolo – si rischia di concepire la pianificazione strategica come composta solo dalla sua neutrale componente metodologica e tecnica sottovalutando il suo valore per il benessere della società.

Nessun voto

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno