Il sistema europeo energetico integrato. L'esperienza dell'Autorità per l'Energia Elettrica ed il Gas

C’è l’esigenza di un sistema energetico europeo visto in una dimensione integrata. I diversi sistemi europei nazionali respirano in termini sempre più continentali.

Dobbiamo quindi tenere presenti le nuove decisioni prese dall’Europa, su come armonizzazione ed unificare tutte le norme delle diverse nazioni. Lo sforzo è teso verso l’armonizzazione pragmatica delle politiche energetiche e ambientali. Un elemento da tenere sotto controllo è il mercato energetico che è una parte importante della cosiddetta “Casa europea dell’energia”.

Nella  genesi della crisi negli Stati Uniti c’è come concausa l’energia, più precisamente il prezzo del petrolio. Il fallimento è stato dei non mercati, poiché il mercato pretende regole ed interventi tempestivi di chi regola, la regola è rispetto, evidentemente così non è negli USA. Le autorità di valutazione e controllo servono, ma servono attive in grado di monitorare il contesto che cambia continuamente, quindi attente al cambiamento e alle esigenze dei consumatori. La buona regolazione da risultati anche nella crisi.

Il centro del discorso di sposta poi sui punti in comune presenti all’interno delle diverse autorità. Pur essendo eterogenee e avendo competenze e conoscenze diverse, questi elementi comuni possono e devono far pensare a soluzioni collettive. Le autorità devono essere in condizione di autoalimentarsi con una visione a lungo termine. C’è la necessità di stimolare protocolli d’intesa fra le varie autorità garanti.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno