Il problema della informatizzazione dell’attività giudiziaria

Mannino si chiede se il Consiglio Superiore della Magistratura abbia attualmente una dirigenza in grado gestire e comprendere le potenzialità delle nuove tecnologie. Un dirigente che capisca l’importanza delle tecnologie e che sappia trasformare il proprio ufficio, utilizzando strutture informatizzate, valorizzando il supporto che queste possono dare, è ormai irrinunciabile ed è una scelta verso cui il Consiglio si deve avviare. Risulta chiaro poi, che nel momento in cui si chiede al dirigente di comporre il proprio ufficio, gli si chiede anche di predisporre un progetto organizzativo che possa dare all’esterno la visione di come l’ufficio verrà strutturato.
Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno