Il piano strategico e l’area vasta della città di Cagliari

La città di Cagliari ha affrontato qualche anno fa la costruzione di un piano strategico rivolgendosi alla cittadinanza, un piano nato dalla collaborazione di circa 800 partecipanti, di tutti gli stakeholders presenti nella città, di tutti gli altri soggetti pubblici e di molti privati. Si è già in una fase di realizzazione di alcuni elementi pensati. Ma la criticità che ci si è trovata davanti sta nelle forme delle città reali, cioè mentre si pianificava ci si è accorti che i limiti derivavano proprio dall’estensione del piano. Non si poteva trascendere dalla città reale che vivevano i cittadini, quindi si è deciso di allargare la pianificazione strategica e farla diventare una pianificazione di area vasta. Non è stato facile poiché alcuni comuni, con cui si è fatta la programmazione, avevano paura di perdere la propria identità aderendo al piano. Altra difficoltà è stata nel decidere da dove muoversi a causa della vastità dell’area di Cagliari quindi, come in tutte le aree vaste, ci si muove in una dimensione sovra comunale ma certamente sotto provinciale. Si è ricorso così al Forum dei Sindaci per la programmazione di questa area vasta. L’obiettivo è quello di rendere policentrica l’area vasta senza sacrificare e penalizzare nessun comune. Si mirava a migliorare la qualità della vita non solo del proprio comune ma di tutta l’area vasta.

Nessun voto

Mp3 player

Per ascoltare la traccia audio, usa il pulsante play

Nello stesso convegno Vai al programma Vai al programma del convegno